Ammortizzatori sociali in aree di crisi complessa: al Molise solo 3,7 milioni

di Viviana Pizzi

Fondi dimezzati per il Molise riguardo al finanziamento degli interventi di integrazione salariale straordinaria e mobilità in deroga per i lavoratori e le imprese delle aree di crisi complessa. In prima battuta ci si aspettavano 7 milioni di euro che in seconda scesero a 5,2. Ma i fondi effettivamente disponibili per il lavoro in Molise sono solo  3.742.999 euro. Comunque più della Sicilia che ha ottenuto 3.531.735 euro. e del Friuli Venezia Giulia a cui sono andati 1.765.867 euro. 

Il decreto di riparto arriva dopo l' accordo siglato dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando, di concerto con il Ministro dell'Economia e delle Finanze, Daniele Franco. 

L'onere complessivo è pari a 180.000.000 euro ed è posto a carico del Fondo Sociale Occupazione e Formazione.- Al Lazio sono assegnati 28.253.880 euro; alla Campania 13.889.296 euro; al Molise 3.742.999 euro; alle Marche 16.775.741 euro; all'Abruzzo 7.063.470 euro; al Friuli Venezia Giulia 1.765.867; alla Puglia 8.829.337; alla Sardegna 11.919.605 euro; all'Umbria 10.595.205 euro; alla Toscana 37.083.217 euro; al Veneto 5.646.961 euro; al Piemonte 30.902.681 euro; alla Sicilia 3.531.735 euro.

Per il Molise si tratta di una mezza doccia gelata della quale dovranno tenere conto tutti i sindacati impegnati nei tavoli di concertazione della Regione Molise che deve risolvere vertenze dirimenti per i cassintegrati. Si attenderanno i prossimi giorni per conoscere i primi effetti di questo decreto che potrebbero non soddisfare tutti.