Federico (M5S) al generale Figliuolo: dovuta attenzione per gli operatori dei servizi sociali molisani

«Bisogna garantire a tutti un equo accesso al vaccino, allo stesso tempo riservando la dovuta attenzione alle comunità più piccole e isolate. Centri che hanno bisogno di una rete di assistenza territoriale adeguata e di una distribuzione capillare sia delle vaccinazioni che dei farmaci anti-Covid.»
Questo il concetto ribadito ieri, martedì 30 marzo, dal Deputato Antonio Federico (M5S) al Commissario per l’emergenza epidemiologica, Francesco Paolo Figliuolo, in audizione davanti alle Commissioni congiunte Sanità del Senato e Affari sociali della Camera.
«Servono unitarietà della distribuzione e criteri organizzativi omogenei tra regioni: non è ammissibile che alcune di esse procedano autonomamente all’acquisto di vaccini, peraltro privi di validazione dall’Autorità del farmaco. Vaccini, che come confermato dal Commissario stesso, dovrebbero comunque essere distribuiti in tutta Italia.
Le regioni devono invece attenersi alle priorità indicate dal ministero della Salute per non viaggiare a velocità differenti.
Infine ho voluto portare a Figliuolo anche una precisa richiesta di attenzione per gli operatori dei servizi sociali molisani che tengono in piedi intere comunità con servizi indispensabili.»