Pasqua sicura nella Provincia di Isernia: pianificati i servizi di vigilanza

ISERNIA - Il coordinamento ed il rafforzamento dei servizi volti a garantire delle festività pasquali sicure, anche nel perdurare dell'emergenza epidemiologica, e la prevenzione e la repressione delle situazioni di illegalità. 

Sono questi gli obiettivi posti all’attenzione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, riunito questa mattina dal Viceprefetto Vicario, dr.ssa Laura Scioli, che ha visto la partecipazione del Presidente della Provincia, del Sindaco di Isernia, dei vertici delle Forze dell’Ordine, del Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco e del Dirigente della Sezione Polizia Stradale di Isernia.

Nel corso dell'incontro sono state definite le misure di vigilanza da attuarsi, anche in sinergia con gli Enti locali,  in prossimità delle festività pasquali, in occasione delle quali potrebbero verificarsi spostamenti, non ammessi, in contrasto alle norme stabilite dal Governo per contenere il contagio da COVID-19.

Si tratta del divieto di assembramento, dell’obbligo di indossare la mascherina nei luoghi chiusi e all’aperto, laddove non sia possibile rispettare il distanziamento, e la rigorosa osservanza della regola del distanziamento sociale, soprattutto presso gli esercizi pubblici e gli altri luoghi di ritrovo, nonché, in generale, in tutti gli spazi di aggregazione, anche involontaria, delle persone.

Anche tramite mirati posti di blocco, saranno quindi intensificati i controlli delle Forze di polizia su strada, al fine di monitorare, in osservanza del rispetto delle misure di contenimento del COVID 19, i movimenti delle persone, specie verso le aree verdi, parchi, località turistiche.

Allo stesso tempo proseguirà la vigilanza sul rispetto dei divieti di assembramento delle persone e su ogni irregolarità, abuso o non conformità alle norme previste per le attività produttive e gli esercizi commerciali.

L’azione di controllo continuerà ad essere di tipo “proattivo” ed equilibrato, mediante un approccio che solleciterà la responsabile collaborazione dei cittadini, ma saprà esprimere il giusto rigore al verificarsi di ogni situazione che possa mettere a rischio il contenimento epidemiologico.

I trasgressori alle restrizioni imposte saranno sanzionati, ove la situazione dovesse richiederlo, con il massimo rigore, attesa la necessita di dover continuare ad assicurare le condizioni stabilite dal Governo, dalla Regione e dai Sindaci -  con proprie ordinanze locali -  per la riduzione del rischio di contagio e per pervenire, anche grazie alla campagna di vaccinazioni in corso, al controllo della pandemia

Dopo ampia e condivisa trattazione degli argomenti all’ordine del giorno, il Viceprefetto Vicario Scioli, nel salutare i convenuti e nell’augurare, anche per il tramite degli Amministratori locali presenti, una serena Pasqua a tutte le famiglie, ha sottolineato, ancora una volta, l’importanza di proseguire nella indispensabile azione volta a rafforzare nei cittadini, ed in particolare nei più giovani, la consapevolezza della necessità di comportamenti responsabili ed appropriati.