Termoli. Consegna modulo di terapia intensiva al San Timoteo

DIRETTA

Gam, i cassintegrati dopo il provvedimento regionale: ora si ripensi alle politiche del lavoro

di Viviana Pizzi

Un altro anno di Cassa integrazione che arriva dai fondi per le aree di crisi complessa. Questo è il futuro dei lavoratori della Gam di Bojano dal 1 aprile 2021 fino al 31 marzo 2022. Un altro anno di ammortizzatori sociali che da un lato tranquillizzano i cassintegrati ma dall'altro li mettono in una posizione di dover lottare con maggiore vigore per il loro futuro. Dodici mesi passano in fretta lo abbiamo già visto e rivisto ogni volta che gli ammortizzatori sono stati confermati. 

"E' una buona notizia - ha sostenuto la Rsu Giancarlo D'Ilio - frutto del lavoro di concertazione messo in campo negli ultimi mesi. Ringraziamo il dirigente regionale Claudio Iocca che si è messo a nostra completa disposizione per la soluzione dei problemi e anche l'assessore Marone che ha seguito la nostra vertenza negli ultimi mesi. Ora però non è più il tempo di parlare di ammortizzatori sociali, ma nei prossimi dodici mesi chiediamo al presidente Toma che si pensi alle politiche attive del lavoro e in alcuni casi a garantire gli scivoli alla pensione. E' ora il tempo di progettare il nostro futuro. Saremo completamente soddisfatti quando avremo progettato soluzioni che mirino all'occupazione". 

Insomma ricomincia la corsa per la ripartenza dei lavoratori Gam. In tempo di Covid potrebbe essere più dura. Ma la lotta di lavoratori e sindacati è appena ricominciata.