Notaresco – Campobasso 1-2

Un Campobasso sontuoso vola nel big-match di giornata. Vittoria e + 5 sul Notaresco

di Marco Bruni
Il Campobasso torna a sorridere dopo la sconfitta di domenica scorsa e lo fa dopo una prestazione sontuosa giocata da a viso aperto sul campo della diretta concorrente per la vittoria finale.
Il successo odierno rilancia definitivamente gli uomini di mister Cudini verso l’insperato trionfo che, a questo punto della stagione, non dovrebbe più sfuggire dai radar.
Le partite da giocare sono ancora molte - considerando anche i recuperi - ma l’entusiasmo, ormai alle stelle, non può far altro che alimentare la spinta verso l’ambito traguardo finale.
Il match tra Notaresco e Campobasso è il clou della giornata per la serie D e, per questo, viene offerto in visione sul canale nazionale Sport Italia in esclusiva.
La vetrina televisiva esalta i molisani: non è passato molto tempo, infatti, dal successo in Coppa Italia Dilettanti che vide l’allora capitano Minadeo alzare la coppa in cielo davanti un pubblico rossoblù espatriato in massa in quel di Scandicci.
Oggi si è scritto un nuovo capitolo della storia campobassana che ha visto battere, per la seconda volta in stagione, il Notaresco assicurando un ulteriore vantaggio ai molisani in termini di scontri diretti.
Il Campobasso, nonostante giocasse sul campo della rivale più importante del girone, ha affrontato la gara da vera leader con una mentalità vincente e subito all’attacco.
Già nei primissimi minuti è Bontà a rendersi pericoloso con un colpo di testa di poco a lato.
Al minuto 11 il primo squillo: Esposito offre un assist al bacio per l’accorrente Vitali che entra in area di rigore e infila sotto il sette la palla del vantaggio.
Al quarto d’ora Dalmazzi arriva in ritardo su un pallone a centro campo e si scontra violentemente contro Banciardi che, dopo qualche minuto di apprensione, è costretto a lasciare il terreno di gioco in ambulanza per un colpo alla caviglia.
Al 27’ è ancora Vitali, inarrestabile, a rendersi protagonista entrando pericolosamente in area di rigore dove viene atterrato in modo netto.
Per il direttore di gara, Sig. Mucera di Palermo, non ci sono dubbi ed assegna la massima punizione.
Dagli undici metri Esposito – forte dell’esperienza di domenica scorsa – lascia il passo al “Professor” Cogliati che, con un tiro forte e centrale batte l’incolpevole Shiba firmando il 2-0.
La partita sembra in cassaforte ma, come ormai troppo spesso capita in questa stagione, sono Bontà e compagni a complicarsi la vita da soli.
Al 32’ la difesa molisana si addormenta e il Notaresco ne approfitta accorciando le distanze con Olcese abile a raccogliere un cross – non irresistibile – proveniente dalla fascia sinistra e a battere Raccichini.
La partita improvvisamente si riapre e gli abruzzesi sfiorano addirittura il pari da calcio piazzato pochi minuti più tardi.
Al riposo, tuttavia, il risultato resta sul 1-2.
Nella ripresa non c’è partita: il Campobasso diviene padrone assoluto del campo lasciando pochissimo spazio di manovra agli avversari, costruisce tantissime palle gol ma spreca, al contempo, l’inverosimile.
Clamorosa l’occasione capitata tra i piedi di Vitali che, da solo e a portiere battuto, centra il palo da distanza ravvicinata.
A dieci minuti dal termine Ladu si lancia in contropiede, entra in area di rigore e lascia partire un tiro che si stampa per la seconda volta sul legno. Sulla ribattuta si fionda Bontà che lambisce incredibilmente ancora il montante.
Campobasso ancora sprecone al 86’ con Didomenicantonio – entrato da poco – che si fa ipnotizzare dall’ottimo Shiba.
Al 92’ Vitali ha ancora la forza di lanciarsi per l’ennesimo contropiede costringendo Gallo – già ammonito – ad atterrarlo e a finire anzitempo sotto la doccia.
Dopo ben sei minuti di recupero il Campobasso può festeggiare una vittoria importantissima che lo proietta sempre più in alto consentendogli di consolidare un primato in classifica mai messo in discussione.

Foto: SS Città di Campobasso Calcio

S.N. NOTARESCO (4-4-2): Shiba, Bianciardi, Speranza, Marchionni, Frulla, Banegas, Massarotti, Simoncini, Montuori, Gallo, Olcese
A disposizione: Demalija, Mateus, Lattarulo, Mancini, Cancelli, Sorrini, Di Stefano, Bana, Palumbo
Allenatore: Massimo Epifani

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini, Fabriani, Vanzan, Ladu, Menna, Dalmazzi, Bontà, Candellori, Cogliati, Esposito, Vitali
A disposizione: Oliva, Sbardella, Martino, Capuozzo, Mancini, Fruscella, Zammarchi, Di Domenicantonio, Rossetti

Allenatore: Mirko Cudini

Arbitro: Mucera di Palermo