Campomarino, screening nelle scuole. Il M5S: sia per tutti

Iniziare la scuola in sicurezza, soprattutto laddove ci sono stati 50 giorni di zona rossa e contagi a tre cifre con circa 30 morti. Parliamo di Campomarino, centro più colpito dall'ondata invernale della pandemia. Infatti è stato organizzato uno screening gratuito riservato agli alunni della Scuola Primaria e Secondaria di I° e II° Grado dell’Istituto Omnicomprensivo di Campomarino  per lunedì 5 aprile dalle 15 alle 18 e per martedì 6 aprile dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 presso la palestra dell’istituto di Campomarino.  Polemiche da parte del Movimento Cinque Stelle:  “Mercoledì 7 aprile riapriranno le scuole e molti Comuni si stanno organizzando per il rientro. A Campomarino l’amministrazione ha predisposto di tamponare solo una parte di studenti. Dopo aver rettificato, in un secondo tempo, la decisione sui ragazzi campomarinesi che frequentano le scuole superiori, che da Campomarino si dovranno dirigere nei vari istituti, sono comunque rimasti esclusi: i bambini della scuola dell’infanzia, che tra l’altro sono i più esposti, in quanto non portano la mascherina e che in questo momento con le varianti è quella dove il virus può circolare con molta più facilità. Il MoVimento 5 Stelle Campomarino chiede e sollecita l’amministrazione a che sottoponga tamponi per tutti gli studenti residenti a Campomarino, di ogni ordine e grado, dall’infanzia alle superiori, per il rientro imminente in sicurezza. Un test che, dovrà essere ripetuto, ovviamente, a scadenza ciclica. Sottoporre tutti (bambini e ragazzi) a tampone prima del rientro a scuola, rappresenta uno strumento in più per contenere il contagio, che va a sommarsi alle precauzioni già adottate all’interno delle varie scuole. Ricordiamo che il rischio di contagio è alto per tutte le fasce di età e quindi chiediamo urgentemente di procedere ad un “covid-screening” massivo della popolazione studentesca residente a Campomarino, senza escludere nessuno”.