SEN(SIB)ILITà: SCUOLA DI EMPATIA ALLA VULNERABILITà, AL VIA ATTIVITà DEL PROGETTO CON IL TARGET GIOVANI - Molise Web giornale online molisano

Sen(sib)ilità: scuola di empatia alla vulnerabilità, al via attività del progetto con il target giovani

Questo pomeriggio, Sabato 10 aprile, dalle ore 16:00, A.N.A.S. Associazione Nazionale di Azione Sociale – zonale/provinciale Campobasso APS, in partenariato con la Coop. Sociale giovanile “A. Cardarelli”, presenterà al primo target individuato per la realizzazione del progetto Sen(sib)ilità: scuola di empatia alla vulnerabilità, le fasi di realizzazione delle attività. Saranno invitati a partecipare i ragazzi dai 18 ai 25 anni residenti nei comuni aderenti al progetto (Casalciprano, Castropignano e Mirabello Sannitico) tramite la piattaforma Zoom, al link https://us02web.zoom.us/j/82473563585?pwd=QXp5cUFXSzZPaVJhS0RsVkM4cHJSUT09 (concessione di Confcooperative Molise). Il progetto, realizzato con le risorse del bando Accordi di programma anni 2019 e 2020 sottoscritti tra il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e la Regione Molise ai sensi degli articoli 72 e 73 del D.Lgs. n. 117/2017, Codice del Terzo settore, prevede attività tese ad avvicinare i due target individuati per la realizzazione del percorso (18/25 anni e over 65) alla relazione autentica al fine di migliorare la qualità dei rapporti fra le generazioni. Contrastare condizioni di fragilità e di svantaggio della persona anziana nei paesi in via di spopolamento, intervenire sui fenomeni di marginalità, esclusione sociale e contrasto alle solitudini involontarie attraverso iniziative e percorsi di coinvolgimento attivo e partecipato in cui i giovani rappresentano un ponte di dialogo e inclusione, è il filo conduttore del progetto. Una “scuola” che allena all’empatia attraverso un percorso di formazione laboratoriale dove, professionisti della relazione, faranno da guida e promuoveranno l’esercizio all’ascolto attivo, alla condivisione e alla fiducia. In seguito, i giovani che prenderanno parte alla prima fase del progetto scenderanno in campo, supportati dalla figura di un tutor professionista, e realizzeranno attività per gli anziani dei loro paesi.