Termoli. Consegna modulo di terapia intensiva al San Timoteo

DIRETTA

Sanità pubblica, Andrea Di Paolo: basta strumentalizzazioni noi siamo con la base

La situazione del Covid 19, che avrebbe potuto unire le lotte per la sanità pubblica invece sembra inasprire vecchi conflitti. A dire basta é Andrea Di Paolo, operaio Fiat e sindacalista che lotta ogni giorno contro le ingiustizie.

"Basta autoreferenzialismi di falsa rappresentanza - ha sostenuto-  sulla lotta per la sanità pubblica molisana , le teorie , le riunioni online, assemblee paranoiche sono minestre riscaldate solo per gli addetti ai lavori con i loro pochi amici. Il cosiddetto gruppo di opinione pubblica senza lotta non ci rappresenta e ne prendiamo in maniera rafforzativa le distanze da coloro che una volta ogni dieci anni  organizzano una manifestazione (sfilata) o una visitina istituzionale funzionale e di facciata, da coloro che  parlano ancora di qualità ma a quanto pare aumenta solo la quantità delle chiacchiere. Tali organismi  rappresentano se stessi ma si sciacquano la bocca con l' aggregazione sociale , gli stessi che allo stesso livello del potere politico regionale amano definire una protesta quindi una lotta popolare una caciara".

Poi il sindacalista ricorda i perché della lotta confluita nella grande manifestazione "Cacciamoli".

"Noi siamo con la base, con coloro che stanno accusando il colpo di una politica perversa tesa al potere del sistema.Un bel guaio la coscienza popolare soprattutto per coloro che ancora amano le teorie dell'aria fritta ,la vera rivoluzione parte da quella culturale e dalla base .Chiarire ulteriormente non é mai troppo".