FILIGNANO COMUNE COVID FREE, MA LA SINDACA COCOZZA ACCUSA: IL VOTO SULLA SANITà è INSUFFICIENTE - Molise Web giornale online molisano

Filignano comune Covid free, ma la sindaca Cocozza accusa: il voto sulla sanità è insufficiente

di Viviana Pizzi

Filignano, uno dei primi comuni che durante la prima ondata aveva subito contagi, ora è Covid free. Anche l'ultima persona risultata positiva è guarita. Lo ha annunciato in una intervista di Maurizio Varriano la sindaca Federica Cocozza: Eletta nel 2019 con la lista LiberaMente è subentrata a Lorenzo Coia che ora siede all'opposizione. 

"I cittadini qui sono stati bravi nel seguire le regole - ha dichiarato - si sono comportati in maniera corretta fin da subito segnalandosi al Comune regolarmente e mettendo in atto la catena necessaria per evitare il propagarsi dei contagi. Siamo Covid free dopo una serie di contagi proprio grazie al comportamento responsabile di tutti". 

Ora a Filignano, comune di poco più di 500 abitanti ma con tanta storia alle spalle, c'è bisogno di ricostruire. La pandemia arriva anche nel centenario della nascita del tenore  Mario Lanza avvenuta nel 1921 negli Stati Uniti. "Celebreremo questo centenario - ha assicurato la sindaca - poi porteremo avanti anche una procedura di abbattimento dei tributi comunali".

Ma il voto sulla gestione della sanità da parte della sindaca  è totalmente negativo. Infatti in un colpo solo ha dato una insufficienza al presidente della Regione Donato Toma e al direttore generale dell'Asrem Oreste Florenzano. "Il presidente della Regione ha detto di non essere responsabile della sanità - ha sostenuto - il direttore generale lo boccio per i dati mancanti che ho sempre denunciato. Il voto sulla sanità molisana in generale è insufficiente"

La sindaca ha anche dichiarato di aver sostenuto, insieme agli altri primi cittadini di centrodestra, la candidatura di Daniele Saia alla presidenza della consulta dei sindaci. "Se verrà messo all'ordine del giorno - ha sostenuto- voteremo anche la sfiducia al direttore generale Florenzano".