STUZZICHINI SALATI GLUTEN FREE, ECCO LA RICETTA DEI TARALLINI PUGLIESI #LACUCINADELCELIACO - Molise Web giornale online molisano

Stuzzichini salati gluten free, ecco la ricetta dei tarallini pugliesi #lacucinadelceliaco

Ogni tanto mi capita di aver voglia di uno stuzzichino salato. Così ho provato a fare i tarallini pugliesi al finocchietto, una ricetta senza glutine e facile da realizzare.
INGREDIENTI: 
500 gr di farina senza glutine
1 Cucchiaino di sale
4 Cucchiaini di semi di finocchietto
1 Bicchiere di olio EVO
1 Bicchiere di vino bianco
PROCEDIMENTO:
Versate la farina sulla spianatoia, unite il sale e i semi di finocchietto, mescolate bene con le mani, ora disponete la farina condita a fontana, versate al centro l'olio e il vino, iniziate a impastare con una forchetta, quando inizierà a prendere consistenza continuate ad impastate con le mani fino a ottenere una massa compatta e omogenea. Mettete l'impasto in una ciotola, coprite con uno strofinaccio da cucina umido e lasciate riposare a temperatura ambiente per circa 2 ore. Trascorso il tempo del riposo riprendete l'impasto sulla spianatoia, formate dei filoncini di circa 6 millimetri di spessore e circa 10 cm di lunghezza, chiudete i filoncini a forma di tarallini. (man mano che formate i tarallini copriteli con lo strofinaccio umido per non farli seccare). Una volta terminati prendete una pentola capiente, riempitela di acqua, mettetela sul fuoco a bollire, quando l'acqua bolle calate i tarallini pochi alla volta, come salgono a galla scolateli con il mestolo forato e sistemateli ad asciugare su una tovaglia. Quando avrete finito di lessarli aspettate che si raffreddino completamente poi accendete il forno a 190 gradi, sistemate i tarallini nella teglia rivestita con carta da forno, infornate in forno ben caldo per circa 25 minuti (sono pronti quando avranno preso un bel colore dorato). Sfornate, fate raffreddare e poi potete sgranocchiare i tarallini, si conservano in sacchetti per alimenti per diversi giorni, ma dubito che dureranno a lungo, sono così friabile e buoni che vanno via uno tira l'altro. Buona domenica e alla prossima ricetta.
Scriveteci al nostro indirizzo email: moliseweb@gmail.com come ha fatto Laura da Firenze che ha preparato i carciofi ripieni.
Antonietta Morelli