MOLISE IN ZONA GIALLA. ECCO COSA SI POTRà FARE DA OGGI 26 APRILE - Molise Web giornale online molisano

Molise in zona gialla. Ecco cosa si potrà fare da oggi 26 Aprile

Da oggi, lunedi 26 Aprile, torna in Italia la tanto attesa zona gialla.  Fatta esclusione per la Sardegna in zona rossa e la Valle D'Aosta, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia che rimangono in zona arancione, sono ben 15 le regioni, tra cui il Molise, che da oggi passeranno in zona gialla. 
Questa volta, però, non sarà una vera propria zona gialla, quanto più un giallo rafforzato. 
Ecco cosa potranno fare le regioni che andranno a spostarsi in questa fascia:
Innanzitutto vediamo che rimarrà invariato il coprifuoco alle ore 22:00
Le attività di ristorazione, come i ristoranti potranno aprire anche a cena ma solo all'aperto.  La stessa regola vale anche per bar, pub, gelaterie, che potranno servire i clienti solo all'esterno, almeno fino al 1 di Giugno, quando si potrà tornare a consumare all'interno delle attività.
Per quanto riguarda lo spostamento tra regioni sarà possibile spostarsi tra le regioni gialle, mentre, per andare da queste in quelle arancioni o rosse occorrerà il pass, ossia un' anticipazione del passaporto sanitario che l’Europa varera' tra giugno e luglio.
Per quanto riguarda scuole ed università, invece, dal prossimo lunedì tutti gli studenti delle zone gialle e arancioni, potranno tornare tra i banchi.  E, gli scrutini potrebbero essere anticipati al 1 Giugno.  Per quanto riguarda le università dal 3 maggio aumenteranno lezioni, sessioni di esame e di laurea in presenza. In questo caso saranno gli atenei a decidere come e quanto riaprire.
Cinema e teatri con le sale al chiuso, potranno ospitare il 50% degli spettatori rispetto alla capienza, fino a un massimo di 500 persone. All’aperto invece sarà possibile arrivare a mille.
La stagione balneare,  prenderà il via il 15 Maggio. Gli stabilimenti potranno aprire gli ombrelloni, ma tra i lettini dovrà esserci almeno un metro di distanza. Possibile riaprire anche le piscine, ma solo se scoperte e dedicate al nuoto, con una distanza di due metri fuori dall’acqua tra una persona e l’altra.
DAL 1 Giugno, a riaprire saranno anche le palestre, mantenendo  due metri di distanza da ogni altro atleta e negli spazi comuni andrà indossata la mascherina. Obbligatoria la misurazione della temperatura e l’igienizzazione degli attrezzi dopo l’uso. Possibile usare docce e spogliatoi, ma anche qui non si potrà stare più vicini di due metri. . Gli sport di contatto, calcetto compreso, saranno invece consentiti solo all’aperto, già a partire dal 26 aprile.
Tornano i musei  con apertura solo nei giorni feriali. Dovranno comunque organizzare un sistema di prenotazioni e contingentare gli ingressi in modo da non creare assembramenti. I visitatori dovranno indossare sempre la mascherina. 
Il 1° luglio riapriranno al pubblico le fiere e i congressi.