TERMOLI CINQUE STELLE: "BLOCCATE VACCINAZIONI PER I CAREGIVER, CI APPELLIAMO AGLI ORGANI COMPETENTI" - Molise Web giornale online molisano

Termoli Cinque Stelle: "Bloccate vaccinazioni per i caregiver, ci appelliamo agli organi competenti"

Il gruppo politico pentastellato Termoli Cinque Stelle ha espresso la propria indignazione circa il ritardo nelle vaccinazioni destinate a categorie particolarmente esposte.
Nel farlo, ha voluto dare voce al disagio dei cittadini, inermi di fronte allo scorrere degli eventi e, tra le diverse voci, Termoli Cinque Stelle ha scelto di dare rilievo ad una segnalazione di un cittadino in merito ai caregiver:
«Da comune cittadino vi scrivo per informarvi che ad oggi nulla è cambiato, purtroppo, per quanto concerne le vaccinazioni destinate ai caregiver: le somministrazioni sono bloccate, nonostante molte delle persone appartenenti alla categoria siano anziani che si occupano di un familiare disabile. Come se non bastasse, i caregiver non possono iscriversi ad altra categoria perché già prenotati. Nonostante io abbia provveduto ad inoltrare decine di segnalazioni, tra cui 20 email e decine di telefonate, la situazione resta invariata. Le risposte sono lapidarie e ci si chiede di attendere e ad avere pazienza da ormai oltre un mese e mezzo, nonostante la categoria in questione si occupi di soggetti  fragili come i disabili».
Il gruppo pentastellato ha commentato così le parole del cittadino e lo stato di disagio che vi si percepisce:
«Sul tema avevamo scritto già una lettera in data 22.03.2021 al Ministro Speranza, al Commissario straordinario per l'emergenza COVID, al Presidente della Regione Molise, al Sindaco di Termoli e all'Asrem.
Dopo un mese apprendere che la situazione sia rimasta la stessa è avvilente per noi tutti, che come gruppo politico ci sentiamo impotenti, nonostante le sollecitazioni a tutti gli organi competenti.
Ci lascia perplessi e attoniti pensare che il caregiver, che assiste la persona vulnerabile, non è ancora vaccinato e che quindi può veicolare il virus, così come tante altre categorie; un esempio è quello degli assistenti alla comunicazione che, girando per le scuole, entranoo in contatto con i minori. In considerazione di questa situazione incresciosa, abbiamo scritto nuovamente agli stessi organi a cui avevamo segnalato il fatto in data 22.03.2021. Attendiamo nella speranza di ottenere una risposta adeguata. Noi continuiamo instancabilmente a portare avanti la questione» - conclude Termoli Cinque Stelle.