BILANCIO REGIONALE, TOMA: I DEBITI BUONI PRODUCONO SVILUPPO - Molise Web giornale online molisano
Greco: continueremo a fare opposizione, sulla riduzione dei finanziamenti a Neuromed vediamo cosa vota il Pd

Bilancio Regionale, Toma: i debiti buoni producono sviluppo

di Viviana Pizzi

Prima della discussione in aula con la diretta di Moliseweb con Maurizio Varriano e altri giornalisti sono stati ascoltati anche il presidente della Regione Donato Toma e il capo dell'opposizione del Movimento Cinque Stelle Andrea Greco. 

E' un bilancio che guarda da qui a tre anni secondo Toma. Che sui 40 milioni di euro di mutuo che ha proposto la Giunta Regionale ha sostenuto che "I debiti buoni sono quelli che producono sviluppo". Sulla politica nazionale ha aggiunto: "A Draghi abbiamo chiesto lo sviluppo della quattro corsie ma se non è possibile la  ministra del Sud Mara Carfagna ha sostenuto che troverà altri soldi a bilancio" Sulla pregiudiziale di Fanelli non dichiara nulla e corre in aula. 

"Il piano di vendite è irrealizzabile - ha sostenuto  invece Greco - andremo avanti per battaglie storiche sui costi della politica. In questo bilancio non c'è la visione del nex generation Eu. Questo bilancio sarà un deterrente,. Sulla sanità prevederemo uno stop che prevede un bilancio dal Neuromed da 44 milioni di euro a 18 milioni di euro. Vediamo cosa voterà il Pd da questo punto di vista. Noi presentiamo emendamenti per provare a migliorare una legge fino all'ultimo secondo. Da quest'anno paghiamo 4 consiglieri in meno. quei soldi potevano essere utilizzati nel fondo per le autosufficienze. Investire qualcosa per le borse di studio degli studenti. Per il Molise risparmiare un milione di euro è bene. L'astensione significa non toccare proprio l'argomento. Su alcune cose può significare non prendere parte a procedure difficili anche per votare no".