FANELLI E FACCIOLLA SULLA PREGIUDIZIALE BOCCIATA: "NON ESISTE UN INDEBITAMENTO BUONO O CATTIVO QUESTO è ILLEGITTIMO" - Molise Web giornale online molisano

Fanelli e Facciolla sulla pregiudiziale bocciata: "non esiste un indebitamento buono o cattivo questo è illegittimo"

Il mutuo da 40 milioni di euro si fa su legge di bilancio e non sui collegati al bilancio stesso e si fa con il parere dei revisori dei conti. Lo ha ripetuto in conferenza stampa dopo averlo detto in aula questa mattina la consigliera regionale del Pd Micaela Fanelli. 

Si chiede come mai la maggioranza si interstardisce dopo che lunedì è stata approvata una manovra di ripiano per poi fare un altro mutuo. "La Regione con questo bilancio non se lo può permettere- ha sostenuto - noi vogliamo l'investimento sul territorio siamo ex sindaci vogliamo la programmazione ma il mutuo è un errore. Toma dice che siamo noi a non studiare. Perché lo hanno fatto anche Emilia Romagna e Veneto. Nella forma si mette una pietra tombale. Le altre due regioni hanno ragione il Molise no". 

Facciolla ha sintetizzato nell'intervento sottolineando che si sta autorizzando un debito di 40 milioni di euro senza metterlo nel bilancio. Un fatto che tecnicamente non è fattibile ed è la ragione per la quale alla fine ha spinto il Pd ad allontanarsi dall'aula. I revisori secondo Facciolla hanno sostenuto che i revisori avevano sottolineato che non potevano essere accesi altri mutui da parte della Regione Molise. 
"Questi interventi non si realizzeranno e non saranno certo a favore dei comuni, secondo il segretario regionale Vittorino Facciolla, per questo riteniamo che da questo punto di vista il bilancio è totalmente inadeguato. 

"Non esiste un indebitamento buono e uno cattivo, esiste un indebitamento illegittimo". E sulla questione  consiglio in remoto Fanelli ha aggiunto: "mettiamo in sicurezza l'aula, spero che non ci siano conseguenze".