BILANCIO, MOVIMENTO CINQUE STELLE: "ARRIVANO I "TOMA BOND": 40 MILIONI DI MUTUO A CARICO DEI MOLISANI" - Molise Web giornale online molisano

Bilancio, Movimento Cinque Stelle: "Arrivano i "Toma bond": 40 milioni di mutuo a carico dei molisani"

Non c’è limite al peggio: ai 500 milioni di euro di disavanzo, oggi si aggiungono ufficialmente altri 40 milioni, in questo caso sotto forma di mutuo. Un mutuo con delega in bianco: si permette alla Giunta di addossare questo nuovo debito sulle teste dei molisani, ma senza specificare il piano di investimenti che si vuole perseguire. Sarà la stessa Giunta a disporre a proprio piacimento dei 40 milioni, con generiche finalità di “investimento”. E' quanto dichiarato dai consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle: "Continuiamo a pensare che si tratti di un semplice escamotage per contrarre nuovi debiti senza passare per il parere dei revisori dei conti. Un simile impegno andrebbe infatti iscritto regolarmente al Bilancio, indicando ovviamente le finalità e rimettendosi al giudizio dei revisori, che molto probabilmente rispedirebbero al mittente questa scelta dubbia. Nel frattempo, mentre i costi della politica restano altissimi, a pagare le spese di questi debiti saranno i cittadini molisani. La maggioranza ha dimostrato, ancora una volta, un totale disinteresse verso obiettivi come la transizione ecologica, la digitalizzazione, la promozione dell'economia circolare, maggiori sostegni alla cultura e la valorizzazione del turismo sostenibile. Tutti temi che abbiamo provato a riportare in Aula. Ancora, abbiamo provato a sopperire alla totale assenza di pianificazione di questo Governo regionale. È assurdo parlare di ‘investimenti futuri’ se il Molise non ha ancora un Piano paesaggistico, un Piano discariche, un Piano cave, mentre il Piano rifiuti è scaduto e il Piano energetico è privo dei regolamenti attuativi. Con una regione indebitata e in difficoltà, l'Esecutivo ha presentato una manovra di Bilancio priva di un preciso programma di investimenti. Purtroppo, - concludono i consiglieri - dobbiamo constatare che il futuro del Molise è affidato ad alienazioni, mutui o prestiti obbligazionari per coprire in malo modo le inefficienze del Governo Toma e delle passate amministrazioni".