1° MAGGIO, PD FEDERAZIONE BASSOMOLISE E CIRCOLO DI SAN MARTINO: PER RICOSTRUIRE: IL LAVORO - Molise Web giornale online molisano

1° Maggio, Pd federazione Bassomolise e Circolo di San Martino: Per ricostruire: il Lavoro

“Dopo essersi radunate, divise per azienda o per categoria, nei diversi punti della città (i ferrotranvieri in Piazza del Parlamento; i poligrafici al Collegio romano; contadini e braccianti al Pantheon; gli edili a Fontanella Borghese; statali, comunali e parastatali a SS. Apostoli; gli ospedalieri alla Pilotta; i netturbini a piazza di Pietra; tessili e chimici a S. Silvestro;elettrici, postelegrafonici e gasisti a Piazza di Spagna; le lavoratrici a Piazzale Flaminio), quasi 150.000 persone convergono a Piazza del Popolo per celebrare il Primo maggio di Unità e di Vittoria.”, così gli storici F. Agostino, C. Brezzi, C.F. Casula, C. Crocella, A. Parisella, A. Pepe, L. Russi e G. Sircana nel “Movimento operaio e organizzazione sindacale a Roma 1860-1960”, descrivono ciò che accadde nel nostro Paese all'indomani della Liberazione del 1945. Oggi - come allora - il 1 Maggio rappresenta una data fondamentale per il nostro Paese: dopo un anno di pandemia, solo la ricostruzione attraverso i principi del Lavoro può restituire dignità ai cittadini e favorire concretamente a crescita personale, comunitaria, di inclusione e di coesione sociale. La pandemia ha mostrato, con chiarezza, tutte le fragilità e le contraddizioni del modello sociale ed economico che ha dominato l'economia negli ultimi decenni, che, attraverso privatizzazioni, smantellamento del welfare e aggressione selvaggia all'ambiente, ha ridotto sempre più lo spazio per le tutele e le garanzie di tutti, aumentando sempre più la ricchezza dei pochi fortunati dell’economia globale. Questo 1 Maggio "in zona gialla" deve essere dunque l'occasione per rimarcare la necessità di ricostruire il Paese con urgenza, senza lasciarsi scappare la grande occasione offerta dal Recovery Fund. Il Partito Democratico che ha sempre creduto nell'Europa Sociale, unitamente ai principi della democrazia e del riformismo, ritiene che i fondi del Recovery Found siano in questo momento la linfa vitale per garantire un futuro dignitoso alle future generazioni. La difesa dei diritti dei lavoratori, il diritto alla vita, alla salute pubblica e alla sussistenza, non potranno mai essere garantiti senza una prospettiva capace di comprendere la doverosa necessità di intercettare i fondi destinati ai territori per garantire lo sviluppo. Essere in piazza questo 1 Maggio, per la Federazione PD del Basso Molise e per il Circolo PD di San Martino in Pensilis, è doveroso oltre che necessario: con una compagine amministrativa come quella Regionale - che nell'ultimo anno ha mostrato tutti i suoi limiti - si corre il serio rischio di restare indietro e perdere la grande occasione offerta dal Recovery Fund ed è un rischio che non possiamo permetterci di correre! È il momento di ricostruire l'Italia, è il momento di ricostruire il Molise!