ACCADDE OGGI 3 MAGGIO #ALMANACCO - Molise Web giornale online molisano

Accadde Oggi 3 maggio #almanacco

Oggi 3 maggio la Chiesa festeggia Sant’Alessandro I, Papa

1241 – Mar Tirreno: davanti all’isola del Giglio la flotta di Federico II e quella di Pisa attaccano le navi di Genova con a bordo dei prelati diretti al concilio indetto da papa Gregorio IX, catturandoli
1494 – Cristoforo Colombo scopre la Giamaica.

1497 – Consacrazione della Certosa di Pavia
1808
Spagna: rivolta a Madrid contro l’occupazione di Napoleone Bonaparte, i massacri del popolo da parte dei francesi ispireranno i quadri di Francisco Goya, tra cui la tela Il 3 maggio 1808
1810 – Lord Byron nuota nell’Ellesponto
1815 – Guerra austro-napoletana: l’esercito austriaco sconfigge le truppe del Regno di Napoli comandate da Gioacchino Murat nella battaglia di Tolentino.
1860 – Carlo XV di Svezia-Norvegia viene incoronato re di Svezia
1912 – Le prime vittime del Titanic vengono seppellite ad Halifax, in Nuova Scozia
1915 – L’Italia ripudia la triplice alleanza: il 24 maggio entrerà in guerra contro l’Austria
1933 – Nellie Taylor Ross diventa la prima donna a dirigere la Zecca degli Stati Uniti
1937 – Via col vento, un romanzo di Margaret Mitchell, vince il Premio Pulitzer
1939 – Stalin nomina ministro degli Esteri Molotov
1941 – Dopo l’intervento delle truppe tedesche la Grecia si arrende all’Italia
1945 – Seconda guerra mondiale: affondamento delle prigioni galleggianti: Cap Arcona, Thielbek e Deutschland da parte della RAF nella Baia di L뻌a
1946 – Il Tribunale Militare Internazionale per l’Estremo Oriente inizia i suoi lavori a Tokyo, contro 28 rappresentanti dell’esercito e del governo giapponese, accusati di crimini di guerra e crimini contro l’umanità
1947 – La nuova Costituzione postbellica del Giappone entra in vigore
1951
Apertura della Royal Festival Hall di Londra
Josei Toda diventa il secondo Presidente della Soka Gakkai
1952 – I tenenti colonnelli statunitensi Joseph O. Fletcher e William P. Benedict atterrano con un aereo sul Polo Nord geografico
1956 – Prima edizione dei campionati del mondo di Jūdō
1970 – San Leonardo Murialdo, viene proclamato santo
1979 – Regno Unito, Margaret Thatcher viene nominata Primo Ministro
1982
Polonia, a Varsavia e in altre città, le manifestazioni di Solidarnosc si scontrano con la polizia
Guerra delle Falkland: Il cacciatorpediniere Type 42 HMS Sheffield viene colpito e affondato da un missile Exocet
1985 – La Microsoft lancia sul mercato Excel
1998 – alle 00.08 Jacques Chirac e Helmut Kohl firmano l’accordo sulla nomina del presidente della Banca centrale europea: è la nascita dell’euro. Provvisoriamente vale 1942,03 lire italiane
2002 – L’euro diventa la valuta ufficiale dei paesi dell’Unione Monetaria Europea
2005 – Dopo 35 anni, la Corte di Cassazione assolve tutti gli imputati della Strage di Piazza Fontana e condanna alle spese processuali i parenti delle vittime e le parti civili
2018
L’Academy Awards espelle l’attore Bill Cosby ed il regista Roman Polański in seguito alle accuse mosse contro di loro
Per la prima volta dal 1983, si risveglia il vulcano Kīlauea alle Hawaii

Giornata Mondiale dell’Asma

UNESCO – Giornata mondiale della libertà di stampa

Nati

Niccolò Machiavelli (1469)
Gino Cervi (1901)
Aldo Rossi (1931)

Morti
Xuan Zong (762)
Papa Benedetto XIV (1758)
Francesco Algarotti (1765)

Oggi è la Giornata Mondiale della Libertà di Stampa. Ogni giorno notizie infondate, imbavagliate, notizie che sembrano scoop ma sono solo calunnie ed irriverenza per chi fa vera informazione. Oggi ricordiamoci che la stampa deve essere libera ma anche senza dogmi precostituiti.

L'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 3 maggio Giornata mondiale della libertà di stampa, anche nota semplicemente come Giornata mondiale della stampa, per evidenziare l'importanza della libertà di stampa e ricordare ai governi il loro dovere di sostenere e far rispettare la libertà di parola sancita dall'Articolo 19 della Dichiarazione universale dei diritti umani del 1948 e celebrare l'anniversario della Dichiarazione di Windhoek, un documento sull'importanza fondamentale dei principi in difesa della libertà di stampa, del pluralismo e dell’indipendenza dei media promulgato dai giornalisti africani a Windhoek nel 1991.

Cominciando nel 1993, le Nazioni Unite hanno iniziato a celebrare la Giornata mondiale della libertà di stampa conferendo dei premi e tenendo conferenze in tutto il mondo. 

Nel 2018, una conferenza promossa dall'Alleanza delle Civiltà delle Nazioni Unite è stata cancellata. Sempre nel 2018, diverse testate giornalistiche si sono unite in favore di una campagna pubblicitaria, e vennero ricordati i giornalisti uccisi a Kabul. Il portale web di statistica Statista ha elaborato una mappa del livello della libertà di stampa nel mondo sulla base dei dati raccolti dall'ONG Reporter senza frontiere

L'UNESCO ricorda la Giornata mondiale della libertà di stampa conferendo il premio UNESCO/Guillermo Cano World Press Freedom Prize a individui, organizzazioni o istituzioni che hanno dato un contributo evidente alla difesa e/o al supporto della libertà di stampa ovunque nel mondo, specialmente quando essa è stata ottenuta in una situazione di pericolo. Istituito nel 1997, il premio è assegnato da una giuria indipendente di 14 giornalisti professionisti. I candidati vengono proposti da organizzazioni non governative regionali e internazionali che lavorano in favore della libertà di stampa e dagli stati membri dell'UNESCO. 

Il nome del premio è stato scelto in onore di Guillermo Cano Isaza, un giornalista colombiano che venne ucciso mentre usciva dalla sede del suo giornale a BogotàEl Espectador, il 17 dicembre 1986, da parte dei potenti baroni della droga della Colombia che erano stati offesi dai suoi articoli. Nel 2000, Cano è stato inserito tra i 50 Eroi della libertà di stampa nel mondo (International Press Institute World Press Freedom Heroes) del XX secolo dell'International Press Institute

L'UNESCO celebra ogni anno la Giornata mondiale della libertà di stampa anche riunendo insieme giornalisti professionisti, organizzazione per la libertà di stampa agenzie delle Nazioni Unite per valutare lo stato della libertà di stampa in tutto il mondo e per discutere le possibili soluzioni adottabili nelle sfide del momento. Ogni conferenza è incentrata su un tema relativo alla libertà di stampa, inclusi buona amministrazione, copertura mediatica del terrorismo, impunità e ruolo dei media nei paesi che versano in una situazione post-bellica. Quella che segue è la lista delle conferenze che si sono tenute nel corso degli anni.