RICCIA, CONSIGLIO COMUNALE APPROVA PROPOSTA DEL PROGETTO DI MEDICINA TERRITORIALE - Molise Web giornale online molisano

Riccia, Consiglio Comunale approva proposta del progetto di medicina territoriale

Approvato in consiglio comunale, con i soli voti della maggioranza, il Progetto di medicina territoriale per dare risposte ai cittadini,  già condiviso da numerosi Sindaci dei comuni molisani, ed elaborato dal periodico “La fonte”, dalla diocesi di Termoli-Larino, dalle chiese battiste di Campobasso e Ripabottoni e varie associazioni molisane che, con l’aiuto di diversi esperti, hanno presentato un
progetto per tutelare la salute dei molisani e quella delle realtà locali.
La proposta è stata elaborata per stimolare un confronto aperto a tutte le parti, partendo proprio dai reali bisogni del territorio. 
Il documento è stato presentato dall'assessore alle politiche sociali Antonella Di Domenico nel corso dell'assise civica tenutasi venerdì scorso 30 aprile.
L'Assessore ha sottolineato l'importanza di tale proposta per dare impulso ad una nuova stagione per la programmazione sanitaria nella nostra regione e riaffermare con decisione il diritto alla salute di tutti i molisani senza se e senza ma. L'intento è quello di portare avanti una battaglia che non ha colori o bandiere, ma appartiene a tutti i cittadini. È chiaro, infatti, che la salute non solo
è un bene prezioso per i cittadini, ma anche un investimento virtuoso che evita allo Stato e alle nostre comunità di pagare grandi costi sociali e finanziari. 
«Da decenni la prevenzione è stata ridotta ai minimi termini - si legge nel documento - così come tutte le attività di medicina sul territorio. Il Covid-19 ha fatto esplodere gli aspetti paradossali di questa situazione e mentre affrontiamo l’emergenza, siamo obbligati a ripensare l’intero servizio sanitario nazionale. Serve una sanità che abbia al centro la salute prima della malattia, che dia nuova linfa alla medicina territoriale e riorganizzi il sistema ospedaliero».
Tra le proposte principali c'è la digitalizzazione del sistema sanitario del Molise, ritenuta una scelta necessaria per conoscere lo stato di salute della comunità molisana e per rendere efficiente l’intera organizzazione della Sanità, dalla medicina territoriale alla rete ospedaliera. Altro punto fondamentale sono i Distretti della Salute: nella nostra Regione vi sono attualmente tre “Distretti della
Salute” che devono avere una funzione di programmazione, coordinamento e controllo delle attività sanitarie, attraverso la lettura e l’interpretazione dei bisogni sociali, ambientali e sanitari del territorio. Il corretto funzionamento dei Distretti della Salute consentirà di contenere lo sviluppo delle malattie,