CAMPOMARINO, MORTE SUL LAVORO. GIAMBARBA (PARTITO COMUNISTA): BISOGNA RISPETTARE I CANTIERI, NON ACCADA MAI PIù - Molise Web giornale online molisano

Campomarino, morte sul lavoro. Giambarba (Partito Comunista): bisogna rispettare i cantieri, non accada mai più

In Molise dopo un volo di 30 metri, un 60 enne originario delle Marche, ha perso la vita.  E’ il tragico episodio che si è consumato nei pressi  di Campomarino. Le cause sono tutte da accertare ma sembrerebbe che l'operaio abbia  perso l’equilibrio mentre si trovava sul ponteggio dell’impalcatura, precipitando nel vuoto.  Il cantiere è stato posto sotto sequestro e si è avviata una inchiesta per fare chiarezza su questa ennesima morte sul lavoro.

"Morte - sottolinea il segretario del Partito Comunista Michele Giambarba-  che ha mietuto altre vittime a Gubbio dove,una fabbrica fatta da giovani che avevano riposto tante speranze in questa attività imprenditoriale, tra mille speranze, è andata distrutta. La causa sembrerebbe dovuta ad  una fuga di gas GPL con conseguenti fiamme che hanno invaso il piano sottostante e determinato il crollo dell'edificio. Ancora una volta assistiamo alla morte di lavoratori più o meno giovani che invece di riportare il pane a casa hanno incontrato la morte. Ancora tragiche  fini, le ennesime morti bianche, ulteriore beffa, a pochi giorni dalla Festa dei Lavoratori. Il Partito Comunista ribadisce la necessità di  lavorare tutti ed in sicurezza!! La dignità, il rispetto e la sicurezza sui luoghi di lavoro è l'unica possibilità!"