A BOJANO I VACCINI CI SONO, MA NON I CANDIDATI ALL'INOCULAZIONE: PER UN DISGUIDO TECNICO STRUTTURA VUOTA FINO ALLE 10.45 - Molise Web giornale online molisano

A Bojano i vaccini ci sono, ma non i candidati all'inoculazione: per un disguido tecnico struttura vuota fino alle 10.45


Per un disguido tecnico la giornata del 13 maggio a Bojano ha visto la struttura Vaccinale di Palazzo Colagrosso, allestita dall’Amministrazione Comunale di concerto con l’ASReM, vuota di utenti in attesa di vaccino, sino alle ore 10,45 circa.
La lista dei 140 candidati  al vaccino non è stata raggiunta dalla notifica, che invitava loro, a recarsi preso il Centro Vaccinale del comune Matesino. La pronta reattività, visto che nessuno si era presentato per l'inoculazione, dello staff comunale e dei vaccinatori, nelle persone della dottoressa Colalillo, del dottor Nico Ioffredi, dell’assessore Raffaella Columbro e della delegata Antonella Spina, nel sollecitare la struttura Regionale preposta all’invito, ha scongiurato il peggio e man mano, gli utenti hanno potuto godere dell’inoculazione del siero della rinascita. Oggi la struttura è partita con la  somministrazione di “ Moderna “.
Interpellato il Direttore Generale, Oreste Florenzano, nel dichiarare che la competenza degli inviti a vaccinarsi è di esclusiva competenza regionale, ci raffigura il quadro completo dello stato delle vaccinazioni. “ La campagna vaccinale sta funzionando benissimo, a riprova che la sua persona è stata chiamata dopo soli due giorni dalla richiesta. Ci hanno rimproverato, proprio da Bojano, che stavano inoculando pochi vaccini ma come ben si può constatare non è assolutamente vero. Stiamo vaccinando già i sessantenni, abbiamo coperto   le altre categorie, c’è sicuramente qualcuno che deve essere ancora vaccinato ma abbiamo inoculato quasi tutti i soggetti fragili”.

Abbiamo interpellato Florenzano anche sulla torre covid - “ C’è stato un eccesso di comunicazione da parte di uno degli attori, questo è sicuro. Adesso stiamo riuscendo nell’intento. Il progetto è molto complesso ma i risultati positivi ci saranno a breve. Noi abbiamo fatto ogni cosa possibile, non possiamo rimproverarci nulla”.

Sui vaccini abbiamo raggiunto anche la struttura regionale, circa il disguido delle mancate notifiche. Il Dirigente  bojanese Raffaele Malatesta, ci conferma l’inconveniente tecnico risolto con l’inoltro di tutte le mail e messaggi entro le ore 10,30 della mattinata del 13 maggio, giorno dell’inoculazione. Alla domanda – “ Ma perché non si avvertono i prenotati qualche giorno prima e non in prossimità dell’inoculazione stessa? “ egli ha risposto “- Ci abbiamo provato ma davvero le difficoltà sono molteplici. L’importante è dare priorità e riuscire nell’intento, la volontà di uscire fuori dal tunnel è comune. Vi assicuro che stiamo facendo davvero il massimo dello sforzo”.