GIRO D'ITALIA, TERMOLESI ENTUSIASTI E PRONTI AD ATTENDERE I CORRIDORI: PER LA CITTà LA SPERANZA DI RIPRESA DALLA PANDEMIA - Molise Web giornale online molisano

Giro d'Italia, termolesi entusiasti e pronti ad attendere i corridori: per la città la speranza di ripresa dalla pandemia

di Viviana Pizzi

La carovana del giro d'Italia è pronta per arrivare a Termoli. Per ora non ci sono assembramenti in giro e si sta svolgendo tutto nel rispetto della normativa Covid. Nonostante tutto si sente l'aria di festa nella città adriatica, le persone che ha intervistato Maurizio Varriano in giro sono tutte contente di poter vivere un giorno di festa nel bel mezzo di una pandemia che sta per finire. Sono anche presenti turisti dal Trentino pronti a gustarsi una giornata di mare e di sport. 

Il giro d'Italia a Termoli infatti è importante anche per promuovere il turismo della città adriatica in tutto lo stivale. Un giro che però resta caratterizzato per la maggior parte delle tappe al Nord ma nonostante tutto resta attenzione per il Molise e per Termoli oggi e Campobasso domani. Ci sono anche persone che erano per il corso di Termoli solo per godersi una giornata di sole. L'amministrazione comunale è stata ringraziata da tutti e sono completamente d'accordo che ha fatto un ottimo lavoro per la riuscita di questa giornata. 

I molisani capiscono di ciclismo? Sentendo le interviste del video viene fuori una Termoli campanilista: tifano tutti per ciclisti italiani e tra questi Vincenzo Nibali (nonostante l'infortunio e il tutore alla gamba) e l'abruzzese Giulio Ciccone, gregario di lusso e passista che nelle ultime edizioni del giro ha sempre avuto modo di mettersi in evidenza. C'è anche chi non se la sente di fare nomi. Forse non se li ricorda o probabilmente per non offendere qualcuno. Intanto la corsa Rosa è appena partita dalla cittadina abruzzese di Notaresco.