IL CAMPOBASSO VOLA E NOTARESCO IMPATTA. SERIE C SEMPRE PIù VICINA - Molise Web giornale online molisano
Campobasso Tolentino 3-2

Il Campobasso vola e Notaresco impatta. Serie C sempre più vicina

di Marco Bruni
A poche giornate dal termine il Campobasso sa di avere tutto nelle sue mani e che un eventuale passo falso potrebbe compromettere l’intera stagione e anni di sacrifici.
La concentrazione è massima, soprattutto quando si ha davanti un avversario ostico come il Tolentino in piena zona play-out.
I rossoblù iniziano bene e già nelle primissime battute trovano il gol con il capitano Bontà fermato, però, in fuorigioco.
I marchigiani vendono cara la pelle e, in più occasioni, sfiorano addirittura il vantaggio.
Al 36’ il primo episodio dubbio: Cogliati raccoglie un pallone in area di rigore e trafigge Governali ma, per il direttore di gara, la rete è da annullare per un discutibile fuorigioco.
Nella ripresa arriva, dopo appena due minuti, il meritato vantaggio rossoblù a firma di Dalmazzi che libera finalmente la tensione sbloccando una partita fino a quel momento tiratissima.
Al 61’ Di Domenicantonio prova un cross dalla sinistra che, però, assume una traiettoria tanto inaspettata quanto velenosa che trova impreparato l’estremo difensore ospite costretto a raccogliere in rete la palla che vale il 2-0 per i lupi.
Il match sembra indirizzarsi verso i binari giusti ma il Tolentino non molla e trova, al minuto 76, l’insperato gol che accorcia le distanze e riapre i giochi: Padovani offre l’assist per Capezzani che infila Raccichini senza appello.
Pochi minuti più tardi altro episodio molto dubbio che vede, stavolta, come protagonista Rossetti abile a sfruttare un cross di Candellori e a realizzare quello che sarebbe stato il gol della tranquillità. L’assistente di linea, tuttavia, non è d’accordo e alza la bandierina facendo infuriare tutta la panchina e gli addetti ai lavori sugli spalti.
Al 85’ il Campobasso insiste nelle manovre offensive e lancia l’ennesimo contropiede con Tenkorang che, da solo davanti al portiere, non sbaglia e sigla il 3-1.
Sembra ormai fatta ma le emozioni continuano a susseguirsi infatti, a due minuti dal termine dei 90 regolamentari, i marchigiani hanno ancora la forza di rialzarsi e, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Tortelli realizza il 3-2 aprendo una fase di recupero incandescente.
Protagonista assoluto degli ultimi minuti è il direttore di gara, Sig. Vogliaccio di Bari, che inizia a ad ammonire a raffica tutti i giocatori rossoblù per presunte perdite di tempo, nega un calcio di rigore solare a Vitali, assegna ben 6 minuti di recupero ed espelle, per proteste, prima mister Cudini e poi il suo vice Antognozzi.
L’atteggiamento incontrollato del fischietto barese preoccupa i presenti e i tifosi collegati da casa ma, dopo una lunga agonia, arriva il consueto ed inevitabile triplice fischio finale che decreta una vittoria fondamentale per il sodalizio del patron Gesuè.

Foto: SS Città di Campobasso Calcio

Formazioni

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini, Fabriani, Vanzan, Ladu, Menna, Dalmazzi, Bontà, Candellori, Cogliati, Di Domenicantonio, Vitali
A disposizione: Oliva, Sbardella, Martino, Capuozzo, Tenkorang, Mancini, Zammarchi, Fruscella, Rossetti
Allenatore: Mirko Cudini

TOLENTINO (4-4-2): Governali, Zrankeon, Ruggeri, Strano, Conti, Bonacchi, Tortelli, Ruci, Padovani, Severini, Laborie
A disposizione: Giorgi, Labriola, Stefoni, Salvatelli, Pagliari, Aloisi, Capezzani, Minella, Cicconetti
Allenatore: Andrea Mosconi

Arbitro: Vogliacco di Bari