FUORI PERICOLO I DUE FIDANZATI DI CANTALUPO COINVOLTI IN UN INCIDENTE A LENTELLA - Molise Web giornale online molisano

Fuori pericolo i due fidanzati di Cantalupo coinvolti in un incidente a Lentella

Ne avranno ancora per mesi, ma la notizia più importante è che se la caveranno i due giovani fidanzati di Cantalupo nel Sannio, in provincia di Isernia, rimasti coinvolti il 29 aprile 2021, alle 19.40, in un terribile incidente stradale accaduto sulla Statale 650 Fondo Valle Trigno, al km 68+250, nel territorio comunale di Lentella, in provincia di Chieti.

La Bmw 320 condotta da M. P., 26 anni, e con a bordo, seduta sul sedile del passeggero, la sua ragazza, V. D. I., 24 anni, che procedeva in direzione Vasto, per cause che sono al vaglio dei carabinieri di Fresagrandinaria, si è scontrata frontalmente con una Audi Q3 guidata da A. P., 43 anni, di Campobasso, che procedeva nel senso opposto di marcia.

L’impatto è stato tremendo, al punto che per estrarre il conducente della Bmw dalle lamiere contorte di ciò che restava della vettura sono dovuti intervenire i vigili del fuoco di Vasto. Tutti e tre gli occupanti delle due auto sono stati condotti all’ospedale in ambulanza, ma ad avere la peggio sono stati i due giovani, trasportati in condizioni critiche all’ospedale di Pescara, inizialmente entrambi in prognosi riservata e nel reparto di Terapia Intensiva: hanno riportato numerose fratture e gravi lesioni anche agli organi interni e sono stati sottoposti a più interventi chirurgici.

Per fortuna, però, sono usciti dal tunnel, V. D. I. è stata appena dimessa, il suo fidanzato invece è ancora ricoverato, ora al nosocomio di Chieti, ma è uscito dalla Rianimazione e non è più in pericolo di vita, anche se la prognosi è pesante e dovranno affrontare una lunga riabilitazione per recuperare le loro funzionalità, fermo restando che residuerà loro un’invalidità permanente non di poco conto: non torneranno più come prima.

I due ragazzi, dunque, per essere assistiti, attraverso il consulente legale Sabino De Benedictis, si sono affidati a Studio3A-Valore S.p.A., società specializzata a livello nazionale nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini, che si è subito attivato era acquisire tutta la documentazione medica e quella relativa al sinistro e che ha già messo a disposizione i propri esperti per affiancare i due giovani nell’ambito del procedimento penale aperto da prassi dalla Procura di Vasto e per fare piena luce sulle cause e sulle effettive responsabilità dell’incidente, con particolare riferimento ai propri avvocati penalisti, tra cui Marco Bevilacqua del foro di Chieti, e a un ingegnere cinematico specializzato appunto nella ricostruzione dei sinistri.