SANITà: APPROVATO PIANO RECUPERO LISTE ATTESA INTERVENTI CHIRURGICI - Molise Web giornale online molisano

Sanità: approvato Piano recupero liste attesa interventi chirurgici

L'Azienda sanitaria regionale del Molise (ASREM) ha approvato il regolamento del Piano di recupero degli interventi chirurgici in lista di attesa non ancora erogati, adottato dalla Regione in base a quanto stabilito nel decreto 83/20 del Commissario ad Acta per la sanità che ha recepito le disposizioni nazionali in materia.

«Rispetto al periodo pre Covid-19 - si legge nel documento - l'offerta di prestazioni è stata quantitativamente ridotta. Nei mesi scorsi buona parte delle attività delle strutture sanitarie è stata profondamente riorganizzata, sia in termini di spazi che di risorse, in funzione della gestione dell'emergenza. Le principali criticità sono legate all'elevato numero di prenotazioni sospese a fronte di una logistica completamente rimodulata durante l'emergenza. A questo si aggiunge la necessità di assicurare il rispetto delle norme igienico-sanitarie per prevenire il contagio di operatori e cittadini, che comporta un inevitabile allungamento dei tempi di erogazione delle prestazioni e di conseguenza una loro diminuzione. L'attività di recupero dei ricoveri programmati è stata difficoltosa stante la necessità di adottare le necessarie prescrizioni previste per la prevenzione del contagio da Sars-Cov2 e per la ben nota carenza di anestesisti e di medici specialisti che non ha permesso lo smaltimento delle liste pregresse». Ora, sulla base delle liste di attesa pervenute dalle Unità operative aziendali concernenti il numero degli interventi non ancora effettuati, al fine del recupero degli stessi, le Unità operative interessate procederanno alla programmazione delle sedute operatorie sulla base del codice di priorità degli interventi in lista di attesa. 
Gli interventi saranno eseguiti presso i presidi ospedalieri dell'Asrem. Gli interventi sono stati classificati in tre tipologie sulla base della relativa complessità: intervento breve (durata 60 minuti), intervento medio (durata 120 minuti), intervento lungo (durata 180 minuti). L'attività dovrà essere eseguita in attività aggiuntiva al di fuori dell'orario di servizio. Le sedute operatorie potranno essere programmate anche nelle giornate di sabato e domenica.