DL SOSTEGNI, APPROVATO ODG PRESENTATO DA FEDERICO (M5S) - Molise Web giornale online molisano

DL sostegni, approvato odg presentato da Federico (M5S)

Nell’ambito del decreto Sostegni, che mercoledì scorso ha ricevuto l’ok definitivo, è stato approvato anche un ordine del giorno presentato dal portavoce del Movimento 5 Stelle alla Camera dei deputati, Antonio Federico.
L’odg impegna il Governo su due fronti: dare ai Comuni l’opportunità di potenziare gli uffici tecnici che dovranno espletare tutte le pratiche e i procedimenti legati all’erogazione Superbonus 110 per cento con assunzioni mirate; implementare il Fondo costituito dai ministeri di Sviluppo economico e Transizione digitale per far fronte a queste assunzioni.
Il Superbonus 110 per cento – spiega Antonio Federico – sta già dimostrando la propria importanza in termini di investimenti e posti di lavoro. Lo certificano le associazioni di categoria, i tecnici e un numero sempre maggiore di cittadini. Proprio per questo bisogna accelerare su questa misura, snellendone l’iter burocratico e dando la possibilità ai Comuni di tradurla in servizi sempre migliori. In questo senso la mia proposta fornisce agli enti locali la possibilità di fare nuove assunzioni in deroga ai limiti normativi, quindi operare con personale da utilizzare anche in forma associata per gestire più agevolmente le numerose pratiche e rispondere meglio alle richieste di cittadini e imprese.
Per farlo però
– continua il deputato – c’è bisogno che lo Stato garantisca maggiori risorse e per questo l’odg impegna il Governo anche a potenziare il Fondo destinato a queste assunzioni superando i limiti riscontrati rispetto alle reali esigenze dei comuni.
Ritengo questi passaggi fondamentali per dare spessore alla misura del Superbonus e concretezza al rilancio nell’edilizia in tutto il Paese con attenzione particolare alle aree interne e ai piccoli comuni spesso frenati dalla carenza di personale tecnico.
Quando abbiamo pensato di realizzare il Superbonus 110%, abbiamo immaginato una misura di prospettiva, che mettesse in campo risorse immediate per la filiera dell’edilizia, con l’obiettivo di creare occupazione e favorire la ripartenza dell’economia. A ciò oggi aggiungiamo la possibilità di far ripartire le assunzioni nei Comuni, rispondendo alle richieste di amministratori e tecnici, a tutto vantaggio delle comunità”
, conclude Federico.