REPARTO RIABILITAZIONE POST COVID A LARINO. PUCHETTI NON INVITATO DAI VERTICI REGIONALI TAGLIA IL NASTRO CON I COMITATI - Molise Web giornale online molisano

Reparto riabilitazione post Covid a Larino. Puchetti non invitato dai vertici regionali taglia il nastro con i comitati

Oggi, 21 maggio, Larino avrebbe dovuto vivere una giornata all’insegna della speranza, invece è stata l'occasione, dei vertici della Regione Molise e quelli Asrem di mettere forti distanze con l'amministrazione Puchetti. 
All’inaugurazione/Conferenza Stampa del Reparto di riabilitazione post Covid, il sindaco Puchetti non viene invitato. Incredibile gaffe Istituzionale o assenza voluta?
Abbiamo sentito il sindaco Puchetti che amareggiato ma motivato ci conferma: "Abbiamo fatto un’ inaugurazione parallela davanti al reparto. Non sono stato invitato dalle autorità preposte nonostante io vesta la fascia tricolore e rappresenti orgogliosamente il mio popolo, i miei cittadini, i quali non meritano affronti del genere - visibilmente adirato il sindaco continua – E’ di una scorrettezza unica. Ho sentito la Commissaria De Grassi che informata della mia assenza mi ha manifestato la sua solidarietà. Anche lei assente causa impegni. Questo è il dazio per il mio comportamento trasparente. E’ un affronto politico. Se si giustificheranno che non era una inaugurazione ma una conferenza stampa, sarà ancora più grave ma a tutto c’è un limite. Adesso uscirà una polemica incredibile”.
“Come sindaco, sono felicissimo in quanto è la prima volta dopo vent’anni che non si chiude nessun reparto ma, invece, se apre uno. Rimango sbigottito. Forse queste distanze sono state volute per la mia insistenza a chiedere il doppio tampone a quei nonni trasferiti da Agnone al Vietri? - continua il sindaco rimarcando la potenzialità del Vietri -  Ma non doveva essere idonea la struttura di Larino per la riapertura di nuovi reparti per problemi statici?,  Come mai hanno aperto il reparto? Campobasso, Venafro ecc… stanno crollando!! E’ stata eliminata la problematica della staticità?

Perché fare una doppia inaugurazione?

"Per manifestare la felicità mia e quella della comunità. All'inaugurazione larinese hanno partecipato anche i Comitati, coloro che hanno voluto fortemente questa valorizzazione. E’ sicuramente una piccola vittoria, ma  ripeto, è la prima volta che il Vietri si rende utile. Al di la delle polemiche per fortuna stiamo lavorando insieme alle associazioni, alla comunità tutta, all’istituito comitato tecnico scientifico a livello comunale, per continuare a valorizzare il Vietri. - Conclude Puchetti - Mi sono sempre battuto contro i poteri forti del Molise. Mi sento orgoglioso di essere libero e vicino ai miei concittadini che rappresento senza schemi e dogmi circoscritti ad una politica senza anima. Vado avanti con orgoglio a testa alta.”

Foto di Guerino Trivisonno