"IL MIO NOME è TEMPESTA" , AVVIATA LA PREVENDITA PER LO SPETTACOLO DEL SAVOIA - Molise Web giornale online molisano

"Il mio nome è Tempesta" , avviata la prevendita per lo spettacolo del Savoia

Al via la prevendita dei biglietti per lo spettacolo teatrale ‘Il mio nome è Tempesta. Il delitto Matteotti’, che sarà rappresentato nei giorni 9 e 10 giugno, alle ore 20, in anteprima nazionale, al Teatro Savoia di Campobasso.

 

Le prenotazioni dovranno essere effettuate on line, accedendo al link www.liveticket.it/opera.aspx?ld=312061

Con pochi semplici click e seguendo la procedura guidata, sarà possibile scegliere i propri posti, ridotti rispetto alla normale disponibilità, nel rispetto delle condizioni di sicurezza imposte dall’emergenza pandemica ancora in corso. Una volta entrati in home sarà necessario cliccare su Ricerca eventi, inserire il genere, in questo caso Teatro/cabaret, la Provincia e la Città, Campobasso, per finire con le date, appunto 9 e 10 giugno 2021, per accedere al sistema di acquisto dei biglietti.

 

Grande attesa in Molise per il debutto dello spettacolo, a lungo rinviato a causa del Covid. Prodotto dall’Associazione Culturale A.C.T., in coproduzione con la Fondazione Molise cultura, il progetto ha ricevuto il sostegno e il finanziamento della Regione Molise, nell’ambito del bando Turismo è Cultura – Patto per lo sviluppo del Molise e il contributo del Comune di Campobasso, partner istituzionale del bando, insieme al Comune di Fratta Polesine, in Veneto, paese natio di Giacomo Matteotti.

 

Al fianco di A.C.T. la Fondazione Giacomo Matteotti Onlus, presieduta da Alberto Aghemo, che ha concesso il patrocinio e la consulenza storico-scientifica, oltre alla Casa Museo Giacomo Matteotti. Sponsor ufficiale la ditta Camardo.

 

 

Il debutto dello spettacolo ‘Il mio nome è Tempesta. Il delitto Matteotti’, arriva in contemporanea con le celebrazioni nazionali per la morte del deputato e segretario del Partito Socialista Unitario, avvenuto il 10 giugno 1924, dieci giorni dopo l’ultimo intervento parlamentare in cui Giacomo Matteotti, ‘Tempesta’, come lo chiamavano i suoi compagni di partito, aveva denunciato i brogli elettorali delle elezioni del 6 aprile.

 

Proprio il giorno dell’omicidio Matteotti avrebbe dovuto rivelare alla Camera dei Deputati le scottanti scoperte fatte sul pagamento di una tangente che la Sinclair Oil avrebbe pagato alle più alte cariche dello Stato. Parole che non arrivò mai a pronunciare. Rapito e ucciso da un gruppo di squadristi fascisti guidato da Amerigo Dumini.

 

Scritto dalla giornalista Carmen Sepede ‘Il Mio nome è Tempesta. Il delitto Matteotti’ è diretto dal regista Emanuele Gamba, direttore del Teatro Goldoni di Livorno, e interpretato dagli attori Diego Florio, che è anche il direttore di produzione, Marco Caldoro, Piero Grant e Domenico Florio, con la partecipazione di Gaetano Amato. Assistenti alla regia Vittorio Marchetti e Martina Amato. Scenografie ideate e disegnate da Michelangelo Tomaro e realizzate da Italcom, costumi Marisa Vecchiarelli (Atelier Marvé), luci e fonica Gianmaria Spina, remix brani Luciano Barletta, video Antonio De Gregorio e Federico Silvestri.

 

Dopo l’anteprima nazionale di Campobasso lo spettacolo sarà portato in tournée nei principali teatri italiani, con la partecipazione a importanti appuntamenti istituzionali, anche in collaborazione con la Fondazione Giacomo Matteotti.