COVID, SI ALLENTA LA PRESSIONE SUL REPARTO RIANIMAZIONE DEL CARDARELLI - Molise Web giornale online molisano

Covid, si allenta la pressione sul reparto rianimazione del Cardarelli

Gli sforzi degli operatori Covid premiano il Molise: si allenta la pressione sul reparto rianimazione del Cardarelli di Campobasso. 
Come è noto i numeri premiano il Molise, che dal 1 Giugno sarà una delle poche regioni ad entrare in fascia bianca, eliminando di fatto tutte le restrizioni; anche il Cardarelli di Campobasso ha finalmente visto il progressivo alleggerirsi della pressione covid, in quanto le terapie intensive sono sempre meno e in generale sono diminuiti anche i ricoveri, tant'è che a giovarne di più è proprio il reparto di rianimazione che può tornare a "respirare". Nonostante questo, ancora una volta a mancare è il personale, infatti nel caso del Cardarelli si registra una mancanza di anestesisti. 
In tutto il Molise si evidenzia penuria di personale già dal periodo antecedente la pandemia, ma l'emergenza Covid sembra aver acuito questa questa difficoltà nel reperire operatori del settore. In ogni caso, la questione sembra attanagliare tutto il paese: infatti le specializzazioni di medicina sono a numero chiuso, spesso i posti limitati sono molto esigui e inadatti alla domanda che si registra in molti ospedali. Inoltre, i neolaureati scelgono spesso cliniche private, che garantiscono orari più flessibili e turni di riposo che ospedali pubblici, vista la pressione continua a cui sono sottoposti, non possono sempre garantire. Questi ed altri motivi rendono la situazione negli ospedali molisani incerta, nonostante i numeri i miglioramento non possono che incoraggiare la ripartenza  della regione, già prevista per il 1° giugno e già iniziata con la zona gialla.
 
di Denise Michela Pengue