50 SFUMATURE DI MOLISE #MOLISECHETORNI - Molise Web giornale online molisano

50 sfumature di Molise #molisechetorni

Di Rossella Ciaccia
#molisechetorni
Siamo abituati a pensare al Molise come una terra semplice, povera per molti aspetti… siamo abituati a pensare al Molise come una terra abbandonata da Dio e dagli uomini…
Ma sbagliamo. 
Tante sono le sfaccettature di questa terra, tanti sono i colori, tante sono le vite che si incrociano, si incontrano o si scontrano in questa terra.
È una realtà piccola la nostra, è vero, ma con mille facce, una diversa dall'altra. Spesso l'una l'opposto dell'altra. 
#50sfumaturedimolise.
Mi viene da pensare all'antico e al moderno che convivono insieme, l'uno accanto all'altro, come quelle piccole casette di campagna, immerse nel verde e con intorno tanti fiori… quelle con dentro ancora un camino, una vecchia stufa a legna e qualche vecchietto che la abita, accanto alle quali sono sorti, da un giorno all'altro, enormi palazzi di 8/10 piani, una sorta di grattacieli molisani, con mega terrazze, ascensore, posti auto, e riscaldamento autonomo, quelli del massimo della modernità che puoi programmare anche con il cellulare quando sei fuori casa…
Ci sono i piccoli negozietti, i piccoli generi alimentari, di quelli che malinconici e un po nostalgici dei tempi passati, resistono alla crisi economica e alla pandemia, accanto ai quali sono sorti centri commerciali con ogni sorta di prodotto, marca e prezzo. Senza glutine, senza lattosio, bio, vegetariano, e vegano( la mia professoressa delle superiori avrebbe detto che questi sono gli effetti della globalizzazione).
I contadini, i mercati… che anche loro, stanchi e con il  peso degli anni che si sentono addosso, sono li, ai loro banchi, con i loro prodotti freschi di giornata ma che quasi nessuno compra più.
Penso anche alle strane contraddizioni della vita, dove anziane signore sedute fuori l'uscio di casa, fanno ancora la maglia, affiancate da giovani ragazze, anche loro sedute davanti la porta di casa, ma quest'ultime più occupate a farsi selfie.
Il Molise è quella terra, dove i nostri ragazzi scelgono di andare a studiare fuori, e le nostre università sono piene di fuorisede che hanno scelto di venire qui, studiare qui e spesso rimanerci anche dopo la laurea.
Il Molise è quella terra dove trovi accanto a persone che vivono ancora con il sogno di farsi una famiglia per sentirsi così realizzati, altre che sognano più in grande, a cui non bastano una laurea o un master, loro non " arrivano mai" sognano sempre di arrivare più in alto… e spesso ce la fanno.
Questa terra, così piena di sfaccettature e contraddizioni, questa terra in cui mare e montagna convivono insieme da sempre, questa terra verde in estate e bianca d'inverno, in cui accanto a persone che spingono i propri figli ad andare via, c'è sempre qualcuno che " combatte" perché questa regione non continui a morire.
Una terra fatta da chi parte, chi resta e chi torna, fatta di chi sogna e chi invece si rassegna, abbassa la testa e sceglie di sopravvivere anziché vivere. 
Una terra strana, piena di tante facce differenti, un po come il cubo di rubrick…
Una terra con 50 e più sfumature, ma una terra che davanti un bicchiere di birra ( meglio se Forst), mette d'accordo un po tutti e tutto. Antico e moderno, contadino e commerciante, molisano e fuorisede.
#molisechetorni