TERMOLI, ENTI DI TURISMO E COMMERCIO PRONTI PER LA RIPARTENZA: ECCO COME - Molise Web giornale online molisano

Termoli, enti di turismo e commercio pronti per la ripartenza: ecco come

L’EBRAT (Ente Bilaterale Regionale Attività Turistiche del Molise) ed EBRAC (Ente Bilaterale Regionale Commercio), in occasione della ripartenza delle attività turistiche e commerciali e per sostenere le aziende e i lavoratori del settore, illustreranno agli organi di informazione le iniziative programmate, attraverso una conferenza stampa prevista  lunedì 31 maggio alle ore 10,30 presso Cala Sveva a Termoli.

All’incontro parteciperanno il presidente Ebrat, Carlo Durante e il presidente dell’Ebrac, Daniele Capuano. In particolare saranno illustrate le iniziative formative in programma con i corsi  di formazione generale e specifica - rischio medio - per i lavoratori delle imprese del turismo e commercio, così come previsto dal D.Lgs. n.81/2008 (art.37) e dall’Accordo Stato Regioni del 12/2011.

“Rilanciamo la formazione dei lavoratori dopo la crisi determinata dalla pandemia – sostiene il presidente Ebrat  Carlo Durante – garantendo un impegno formativo gratuito molto importante in materia di sicurezza sul lavoro. Del resto l’Ebrat, essendo un organismo paritetico, svolge il suo ruolo sollecitando ed esaltando l’attività negoziale soprattutto in un periodo decisivo come questo, a garanzia di imprese, lavoratori e consumatori”.

Iscrizioni aperte al corso al quale possono partecipare i titolari – gestori – soci lavoratori e i lavoratori dipendenti (fissi e stagionali) delle aziende turistiche e commerciali in regola con il versamento delle quote associative, disciplinate dai rispettivi Ccnl al momento dell’iscrizione.

“Il momento formativo – rilancia il presidente Ebrac Daniele Capuano – non solo ha lo scopo di offrire un servizio di qualificazione professionale per i lavoratori che oggi risulta sempre più determinante, ma permette una crescita delle imprese attraverso un miglioramento dei servizi offerti in un momento storico nel quale flussi turistici sempre più importanti incontrano la nostra regione.”