"IL MIO EROE SEI TU", MICONE: SETTIMANA RICCA DI EMOZIONI - Molise Web giornale online molisano

"Il mio eroe sei tu", Micone: settimana ricca di emozioni

. Con l'ultima tappa di ieri, presso gli Istituti Comprensivi "Ricciardi" Montefalcone nel Sannio, "Difesa Grande" e "Bernacchia" di Termoli, si è concluso il meraviglioso tour itinerante dedicato al Concorso "Il mio eroe sei tu" della Presidenza del Consiglio regionale del Molise.
 
“È stata una settimana intensa e ricca di emozioni e soddisfazioni, sotto ogni aspetto – ha dichiarato il Presidente Micone. Ogni giornata è stata resa unica e caratterizzata da momenti e sensazioni forti ed autentiche che solo i bambini sanno regalare e trasmettere. E lo hanno fatto in un modo ancor più singolare e sentito, lo hanno vissuto, e noi insieme a loro, come tirare un calcio, collettivo e con gran forza, ad un pallone per mettere a segno quel punto per aggiudicarsi la vittoria. Sì quella vittoria tanto desiderata che profuma di vita e che sembra premiare tutti questi mesi duri, fatti di privazione e senso di responsabilità, con la tanto sognata libertà. E tutto questo si è respirato a polmoni aperti, occhi lucidi di gioia e, spesso, da voci rotte dall'emozione, in un clima meraviglioso, festoso, pieno di colori, musiche e grembiulini blu. Sono strepitosamente soddisfatto -ha sottolineato il Presidente- della riuscitissima iniziativa che la Presidenza del Consiglio, insieme all'Ufficio Scolastico regionale, ha voluto convintamente mettere in campo e, soprattutto, sono molto felice di essere potuto ritornare a trascorrere del tempo con i bambini ed emozionarci insieme. Come ho più volte ribadito in questi mesi, i veri eroi di questa pandemia sono i nostri bambini e ragazzi che hanno saputo repentinamente imparare a convivere con nuove regole e comportamenti inusuali, senza mai lamentarsi e con incredibile senso di responsabilità e diligenza, senza mai perdere la speranza ed il desiderio di sognare, impartendo lezioni di vita a noi adulti. Orgoglioso e fiero di sapere che abbiamo il nostro futuro in ottime mani e strepitose e geniali menti”.