FESTA DELLA REPUBBLICA, TOMA: ORGOGLIOSI DELL’ITALIA - Molise Web giornale online molisano

«Celebrare la Festa della Repubblica è un momento decisamente importante per la Patria e sempre emozionante per quanti lo vivono.

Nel 1946 i nostri connazionali, chiamati alle urne a scegliere tra Monarchia e Repubblica, optarono per la seconda.

Non solo. Il 2 e 3 giugno di quell’anno, proprio in occasione del voto sul referendum, per la prima nel nostro Paese, ci fu il suffragio universale, in forza del quale tutti i cittadini maggiorenni, uomini e donne, poterono esprimere democraticamente la propria preferenza. Una conquista fondamentale per le cittadine italiane che, finalmente, ebbero la possibilità di esercitare il diritto di voto.

Ciò che oggi appare ovvio è in realtà frutto di dure battaglie, sacrifici, rivendicazioni. Un lungo percorso iniziato con il Risorgimento, passato attraverso l’Irredentismo, conclusosi con la Resistenza.

Noi, istituzioni e cittadini, dobbiamo esserne fieri e orgogliosi, esprimere gratitudine nei confronti di chi ci ha permesso di vivere oggi in un’Italia repubblicana.

La Festa della Repubblica, quest’anno, segna anche la ripartenza del Paese dopo oltre un anno di restrizioni e difficoltà.

Prosegue intensamente la campagna vaccinale, il nostro Molise è finalmente in zona bianca grazie all’impegno dei molisani che hanno dimostrato diligenza, abnegazione, rispetto delle regole. Continuiamo così».

Il messaggio del presidente della Regione Molise, Donato Toma, in occasione del 75esimo anniversario della fondazione della Repubblica Italiana.