MANI PULITE SULLA COMUNICAZIONE, ALLA MANIFESTAZIONE ROMANA ANCHE L'ORDINE DEI GIORNALISTI DEL MOLISE - Molise Web giornale online molisano

Mani pulite sulla comunicazione, alla manifestazione romana anche l'ordine dei giornalisti del Molise

 
 
Sarà presente con una delegazione guidata dal presidente Vincenzo Cimino l'ordine dei giornalisti del  Molise alla manifestazione che si svolgerà a Roma il 10 giugno. Presso la Direzione Generale del Mise di Viale America 201, si terrà la manifestazione di protesta mani pulite sulla comunicazione il cui titolo non ha bisogno di commenti in quanto parla da solo. Il pluralismo radiotelevisivo è sotto attacco dei Poteri forti che vorrebbero accentrare in poche mani i mezzi di comunicazione. Il 10 giugno 2021, durante la conferenza stampa che si terrà presso l’Auditorium del Mise di Viale America, alle ore 11.00, il Presidente della Rea, Antonio Diomede e il Segretario Nazionale del Dipartimento TV, Gabriele Betti faranno il punto sull’imminente passaggio al DVB T2 con un puntuale rapporto tecnico dal quale si evincerà la preoccupazione reale oscuramento del 65% degli attuali televisori utilizzati dalle famiglie italiane già dal 1 settembre 2021. Tale preoccupazione avrà una pesante ricaduta in termini economici sulle famiglie in quanto saranno costrette ad acquistare un decoder o un nuovo televisore se vorranno continuare a vedere la nuova tivù. Anche in questa occasione di evoluzione tecnologica ad avvantaggiarsene saranno i telefonici del 5G e l’industria estera dell’elettronica di consumo dal momento che quella italiana è stata distrutta a dovere grazie al Mistero dello Sviluppo Economico italiano. Si tratta di miliardi e miliardi che gireranno per ingrassare le solite tasche sulle spalle degli italiani. L’operazione DVB-T2, sconosciuta al cittadino, rovinosa per gli editori radiotelevisivi , accade solo dopo dieci anni da quella del digitale DVB T1, in un momento di grave crisi economica e pandemica, investe altre tematiche del sistema radiotelevisivo. Investe anche la riforma DPR 146/17 per l’equa ripartizione alle imprese radiotelevisive locali dei contributi elargiti dalla Stato; la capacità trasmissiva per tutte le televisioni locali a equo prezzo di affitto; il telecomando democratico per garantire alle emittenti locali la numerazione acquisita per non perdere ascolti; la necessità di segnali Radio FM puliti mediante un piano di assegnazione delle frequenze e l’adozione della tecnologia isofrequenziale; l’abrogazione del dato Auditel per le locali; un decoder gratuito per il primo televisore da convertire in T2 a carico delle Reti Nazionali; Un Bonus per il secondo televisore da convertire in T2; l’assoluta necessità di far partire lo switc off delle Reti nazionali e locali nello stesso istante per non creare confusione nell’ascolto e nel mercato della pubblicità. Per far sentire la nostra voce a chi di questi problemi non ne vuol sentir parlare, il 10 giugno 2021 saremo davanti la sede dei “fatti e misfatti” del Mise. Saremo presenti con la regia mobile Motor Trak per effettuare collegamenti in diretta radiofonica e televisiva nazionale durante i quali saremo lieti di averla come ospite d’onore per poterla intervistare sul tema. Alla manifestazione aderiscono il sindacato dei lavoratori del settore radiotv privato e della RAI Confsal/ Libersind , FederLavoro, diversi Ordini regionali dei Giornalisti, associazioni di consumatori, centinaia di associazioni del sociale, della cultura, dell’arte e dello spettacolo. Iscrizione nel Registro dei Rappresentanti di interessi della Commissione Europea n. 31662245786-54 1 Al fine di predisporre l’accoglienza è gradito un cenno di riscontro al presente invito scrivendo a ufficiostampa@reasat.it (tel. 333.71 69 450) Al piacere di averla tra noi, cordiali saluti. Antonio Diomede, Presidente REA – Radiotelevisioni Europee Associate Giuseppe Sugamele, Segretario G.le Libersind ConfSal Anna Maria Domenici, Presidente FederLavoro.
 
PROGRAMMA DI MASSIMA DELLA MANIFESTAZIONE - ore 9.00 Raduno a Roma, in Viale America, 201, 10 Giugno 2021 (uscita Palasport linea B Metropolitana) (Parcheggio pubblico per auto sul posto) registrazione dei partecipanti ; - ore 10,00 inizio manifestazione con interviste radio tv alle personalità invitate presso il salotto del Motor Truk; - ore 11.00 Conferenza stampa presso l’Auditorium del Mise con la partecipazione dei Parlamentari intervenuti e la stampa nazionale; - ore 12.00 Esito dell’incontro con il Ministro e la sottosegretaria Anna Ascani (non garantito, ma possibile) - ore 13.00 Relazione finale per eventuale prosecuzione della protesta. .