COMUNALI ISERNIA, PROVE DI GRUPPO COMPATTO PER IL CENTROSINISTRA: OBIETTIVO SCONFIGGERE IL DUOPOLIO IORIO- PATRICIELLO - Molise Web giornale online molisano

Comunali Isernia, prove di gruppo compatto per il centrosinistra: obiettivo sconfiggere il duopolio Iorio- Patriciello

di Viviana Pizzi 
 
Obiettivo evitare il ballottaggio tra i seguaci di Michele Iorio con Fratelli d'Italia e quelli di Aldo Patriciello con un centrodestra più moderato. E' l'obiettivo del tavolo del centrosinistra a Isernia che tornerà a riunirsi nei prossimi giorni. Il dialogo è aperto con tutte le forze politiche che si ritrovano in quell'area. Il fine ultimo è quello di riuscire a trovare l'intesa che possa portare il centrosinistra a vincere. Tuttavia mettere d'accordo tante anime non resta una situazione facile. All'ultimo tavolo di confronto non erano presenti i partiti di Italia Viva e Azione. L'incontro era partito da una iniziativa di Volt, gruppo politico che fa riferimento comunque al partito democratico.
 
Uno dei probabili candidati a sindaco per la coalizione potrebbe essere l'avvocato Oreste Scurti. Tuttavia il nome del leader di Italia in Comune non è ancora ufficializzato. A bloccare le trattative con questo tavolo del centrosinistra è la presenza del Movimento Cinque Stelle ( o quel che ne rimane nel capoluogo pentro). Il gruppo, che ad oggi è rappresentato a Palazzo San Francesco da Mino Bottiglieri, potrebbe esprimere qualche dubbio nei confronti di chi alle scorse regionali era proprio candidato nel Movimento. Ma su questo fronte le trattative sono aperte e non è escluso che questo fronte si possa ricompattare. Più difficile la ricucitura proprio con il partito di Matteo Renzi. Il suo coordinatore nazionale, il vicepresidente della Camera dei Deputati Ettore Rosato, ha parlato chiaro: si a primarie nella coalizione del centrosinistra ma non ad alleanze politiche con i grillini. Quindi la presenza al tavolo del gruppo che fa riferimento nazionale a Giuseppe Conte potrebbe essere un discrimine sia per la candidatura di Scurti che per una possibile alleanza con le forze moderate di Iv e Azione che da qualche giorno hanno avviato un confronto programmatico tra di loro. 
 
Il tavolo quindi si restringerebbe a Pd, Volt, Italia in Comune e a tutte le forze di centrosinistra che si riconoscono in quell'area politica. Con il Movimento Cinque Stelle che potrebbe davvero rappresentare una vera e propria incognita, non certamente in positivo, per l'unità dell'intera coalizione. Scurti tuttavia è pronto a tentare di riunire tutte le forze politiche che non si riconoscono nel centrodestra. "Se riusciamo a presentare una candidatura unitaria - ha dichiarato a Moliseweb- sicuramente potremmo puntare alla vittoria in una Isernia che ha bisogno di cambiamento".
 
Scurti è pronto al dialogo anche con alcune liste civiche che si andranno a formare nel tempo. "Presentare le stesse persone con candidature uguali a loro stesse - ha continuato- sarebbe deleterio per la città di Isernia che si troverebbe a gestire esattamente la stessa situazione verificatasi nel 2016". Nei prossimi giorni dopo la riunione del tavolo si conosceranno le decisioni prese ma soprattutto il nome del candidato sindaco e il numero delle liste pronte ad appoggiarlo.