CORPUS DOMINI SENZA MISTERI, GRAVINA: ARRIVEDERCI AL 2022 - Molise Web giornale online molisano
“Vogliamo tutti che questa di oggi sia l'ultima nostalgia che ci tocca superare e mandare giù.
 
Ciò che per il secondo anno consecutivo questa giornata del Corpus Domini non è, abbiamo, purtroppo, già imparato a conoscerlo e, per quanto oggi come lo scorso anno sia stato necessario lasciare i Misteri del Di Zinno fermi nella loro casa di via Trento, non ci sarà rassegnazione in noi e nella nostra comunità.
 
Ci sarà e c'è, invece, speranza e appunto voglia.
Quella di vivere insieme, l'uno accanto all'altro, le nostre tradizioni, sentendoci sicuri di poterlo fare senza mettere a rischio la salute di alcuno.
 
Quello che ci manca oggi in questo Corpus Domini 2021, ovvero il vederci nelle strade della nostra città con lo sguardo rivolto verso l'alto, ancora e sempre stupiti per ciò che gli ingegni del Di Zinno hanno capito del nostro cuore permettendoci senza reticenze di condividerlo con il nostro prossimo, è un pensiero insostituibile che ci portiamo dentro non però da soli, ma tutti insieme, indistintamente.
 
Proprio perché il Corpus Domini a Campobasso e per Campobasso è qualcosa di unico, dovremo renderlo, ora, anche nuovamente possibile.
 
Superiamo allora questa malinconia e pensiamo alla gioia che proveremo il prossimo anno, quando, anche grazie alla campagna di vaccinazione, vivremo il nostro Corpus Domini e rivedremo per le strade di Campobasso sfilare i nostri Misteri.
 
È una gioia che ognuno di noi campobassani sta custodendo con fiducia, in attesa di renderla esplicita per l'edizione 2022 e, credetemi, anche io da vostro Sindaco ho voglia di festeggiare con voi, con la nostra Campobasso, la nostra tradizione più bella.
 
Viva i Misteri e buon Corpus Domini Campobasso.”
 
Roberto Gravina
Sindaco di Campobasso