METEO: ARRIVA LA SABBIA DAL SAHARA, AUMENTA LA CAPPA DI AFA E STAVOLTA CI SARANNO PURE DEI PROBLEMI, ANALIZZIAMOLI - Molise Web giornale online molisano

Meteo: arriva la sabbia dal Sahara, aumenta la cappa di afa e stavolta ci saranno pure dei problemi, analizziamoli


L'Italia sta per vivere una delle ondate di caldo più intense di sempre se prendiamo in considerazione il mese di giugno, con valori che anche per gran parte della settimana appena iniziata supereranno in alcune città , specie del Sud, i 40°C (con picchi addirittura fino a 45°C).
Ma non sarà solo il caldo a crearci problemi. Sta arrivando infatti, direttamente dal deserto del Sahara, un'immensa nube di sabbia destinata a "sporcare" i cieli di alcune delle nostre regioni, peggiorando ulteriormente, se possibile, la sensazione di disagio fisico. Si creerà, per intenderci, una vera e propria "cappa" irrespirabile.
Cerchiamo di capire nel dettaglio cosa sta per accadere. Nelle prossime ore correnti caldissime di origine nord-africana, richiamate da un vortice di bassa pressione che andrà a posizionarsi tra la Penisola Iberica e la Francia, faranno arrivare grossi quantitativi di pulviscolo desertico che si andranno a concentrare in sospensione alle quote più elevate dell'atmosfera, pronte a raggiungere dopo un lungo viaggio, il nostro Paese. Attendiamoci quindi cieli carichi di sabbia desertica, foschi, lattiginosi o giallognoli (in qualche caso anche rossastri, specie in prossimità dell'alba e al tramonto).
Quali sono le zone più a rischio? Quasi tutte, ma in particolar modo, come riportato dalla mappa SKIRON, Sardegna, Sicilia, Puglia, Lazio e Marche.
Ma non è finita qui: l'instabilità che si attiverà nelle prossime ore al Nord, segnatamente sui rilievi di Piemonte e Valle D'Aosta, potrebbe determinare su questi settori il fenomeno della pioggia rossa, o sporca, con deposito di sabbia sulle superfici, visibile soprattutto sulle auto.
Quanto durerà questa situazione? Molto probabilmente il flusso di aria calda di origine sahariana (e quindi della cappa di sabbia) proseguirà almeno fino a sabato 26 giugno, con una parziale attenuazione domenica. Ma è probabile che possa riprendee con nuovo vigore anche la prossima settimana.