TERMOLI E SANTA CROCE DI MAGLIANO, LA SCUOLA EDUCA ATTRAVERSO L'AMBIENTE E L'UNCINETTO - Molise Web giornale online molisano

Termoli e Santa Croce di Magliano, la scuola educa attraverso l'ambiente e l'uncinetto

Letture su biodiversità e salvaguardia dell'ambiente all'ombra degli alberi, osservazione della natura mettendo in pratica le nozioni di scienze acquisite durante l'anno scolastico, raccolta di legnetti, sassolini e foglie per realizzare opere d'arte. Sono alcune delle attività del progetto "Bambini naturali" che ha preso il via nel parco comunale di Termoli e ha visto protagonisti gli alunni delle classi quarte della scuola primaria "Principe di Piemonte".

Ad accompagnare i 20 allievi le maestre Valeria De Santis ed Elisa Meffe che spiegano: "In natura si impara, ci si emoziona, si intraprendono percorsi di ricerca, si comprendono le relazioni tra sé e il mondo e tra i diversi organismi viventi. Fuori, all'aperto, c'è il sapere reale, autentico, tridimensionale e interdisciplinare. Emozioni importanti, interesse, curiosità e scoperta".
  E intanto a Santa Croce di Magliano (Campobasso) gli studenti del Liceo Scientifico hanno ricostruito un telaio preistorico e si sono cimentati nella tecnica della tessitura con l'ausilio di un telaio verticale a pesi. I ragazzi delle quarte hanno approfondito le moderne esperienze artistiche dello Yarn Bombing, nuovo movimento underground con ago e filo. I giovanissimi hanno pensato di valorizzare alcuni punti nevralgici di Santa Croce con un allestimento virtuale, attraverso l'utilizzo di motivi decorativi della tradizione del pizzo a uncinetto e del rinascimento santacrocese. A conclusione del progetto, seguito dalle docenti Rachele Porrazzo, Assunta Iantomasi e Donatella Pette, è stata realizzata una mostra con il supporto di mamme e nonne che hanno avuto un ruolo attivo anche nella fornitura di ricami antichi e moderni. (ANSA)