"SPORT, VACANZA, DIVERTIMENTO!"  , CONCLUSO IL 17° TORNEO CITTÀ DI CAMPOMARINO - MEMORIAL MANGIFESTA - Molise Web giornale online molisano

"Sport, vacanza, divertimento!"  , concluso il 17° Torneo Città di Campomarino - Memorial Mangifesta

Si è chiusa la 17° edizione del Torneo "Città di Campomarino”, manifestazione che da diciassette anni è organizzata dall'Adriatica Campomarino in occasione della chiusura della stagione sportiva e che è diventata ormai l’evento sportivo più longevo della storia della cittadina adriatica. 

 Il Pescara Calcio si è aggiudicato il primo posto sia con la categoria Giovanissimi che con la categoria Esordienti, a seguito di una competizione equilibrata e dall'alto valore tecnico. Oltre 110 ragazzi si sono confrontati all’insegna del divertimento e del fair play, in tre giorni durante i quali sono tornati a vivere momenti di gioia ed entusiasmo all'insegna dello slogan della manifestazione: "Sport, vacanza, divertimento!"  

 La manifestazione, patrocinata dal Comune di Campomarino, negli anni si è imposta come un classico del calcio giovanile, coinvolgendo diverse squadre professionistiche e tante squadre straniere provenienti da Gran Bretagna, Montenegro e in un'occasione anche dal Senegal.  

 Ogni anno Campomarino ospita centinaia di turisti e famiglie in occasione del Torneo Internazionale Città di Campomarino, organizzato dalla scuola calcio Adriatica Campomarino. La delegazione più numerosa è sempre stata quella inglese, con decine di famiglie che ogni estate raggiungono Campomarino da Londra. 

In molti sono tornati in Molise in vacanza, alcuni hanno acquistato casa a Campomarino. Ma soprattutto lo slogan della manifestazione. 

 Da dieci anni, inoltre, il torneo è dedicato allo storico presidente del Campomarino Costantino Mangifesta, personalità che ha dato lustro per tanti anni allo sport locale.  

Quest'anno non c’è stata la partecipazione di squadre straniere, impossibilitate a raggiungere l’Italia a causa delle incertezze e delle restrizioni dovute alla pandemia, ma l’evento ha comunque rappresentato un importante momento di ripartenza a seguito della sosta dovuta alla pandemia, contribuendo a valorizzare anche il territorio e le potenzialità turistiche molisane.