SANITÀ, APPROVATA MOZIONE M5S SU ESENZIONE TICKET POST COVID, PRIMIANI: "ORA TOMA SI ATTIVI, MISURA CON VALENZA SANITARIA ED ECONOMICA" - Molise Web giornale online molisano

Sanità, approvata mozione m5s su esenzione ticket post covid, Primiani: "ora Toma si attivi, misura con valenza sanitaria ed economica"

Il Consiglio regionale del Molise ha approvato la proposta, presentata dal gruppo del Movimento 5 Stelle, di avviare subito di l’iter che consenta ai pazienti post Covid l’esenzione dal pagamento del ticket sanitario. Sul tema è intervenuto il portavoce M5S, Angelo Primiani, primo firmatario della mozione approvata all’unanimità. “Ho sempre ritenuto che la Regione avesse il dovere di tutelare i pazienti guariti dal Covid, ma che devono monitorare il proprio organismo per evitare complicanze. Parliamo al momento di oltre 11.000 persone che hanno contratto e superato il virus ma devono ancora eseguire esami, visite, controlli e, in alcuni casi, anche terapie riabilitative. Questo iter comporta notevoli costi che rischiano di scoraggiare molti cittadini, motivo per cui già a marzo scorso abbiamo proposto l’esenzione temporanea del ticket sulle prestazioni ambulatoriali per tutti i cittadini costretti ad intraprendere un percorso di monitoraggio. La proposta è stata discussa in Consiglio con mesi di ritardo ma è certamente importante il voto favorevole e unanime. Ma ora - riprende Primiani - il presidente Toma deve impegnarsi a portare il tema sul piano locale, aprendo una interlocuzione formale con la commissaria alla Sanità Flori Degrassi e sul piano nazionale, discutendone in Conferenza Stato-Regione, dove il tema è ben conosciuto. La mozione rafforza il sistema di sostegno al contrasto del cosiddetto long Covid. Da poco e con ritardo, infatti, la Regione Molise ha dato seguito alla delibera del commissario ad acta numero 65 che dà concretezza a nuovi posti di riabilitazione post Covid. Bene, la nostra proposta va nella stessa direzione. Se da una parte prevediamo posti di riabilitazione, perché sappiamo che il Covid e le sue conseguenze non si esauriscono con un tampone negativo, abbiamo il dovere di dare un segnale a chi ha contratto la malattia in forma grave e a distanza di mesi dalla guarigione sconta ancora postumi. E in attesa di una norma nazionale dobbiamo agire subito, già a livello locale, come peraltro fatto in altre regioni seppur considerando le peculiarità del Molise che al momento è commissariato. Ad ogni modo, l’esenzione del ticket per migliaia di cittadini è una proposta dall’evidente valenza sanitaria, ma porta con sé anche benefici in termini economici. Oggi più che mai - termina Angelo Primiani - sono convinto che investire sulle attività di prevenzione e screening consenta al sistema sanitario regionale di poter vantare un risparmio di spesa nel breve-medio termine. Se consentiamo ai pazienti post Covid di accedere in maniera gratuita a determinate visite specialistiche, questi cittadini potranno monitorare la propria salute ed eviteranno di aggravare il proprio quadro clinico, quindi senza appesantire i costi della sanità regionale. Insomma, al presidente Toma e alla commissaria Degrassi, diciamo: facciamo uno sforzo oggi per avere benefici domani. Benefici a favore di tutti".