METEO E CAMBIAMENTO CLIMATICO: LE ZANZARE PUNGETANNO ANCHE DURANTE L'INVERNO. VI SPIEGHIAMO PERCHÉ - Molise Web giornale online molisano

Concerto all'alba di Simone Sala, appuntamento con musica, arte e cultura: il 18-19 a Oratino MAC

DIRETTA

Meteo e cambiamento climatico: le zanzare pungetanno anche durante l'inverno. Vi spieghiamo perché

Il cambiamento climatico preoccupa sempre più gli scienziati di tutto il mondo e potrebbe provocare un nuovo problema, davvero fastidioso. Stiamo parlando delle zanzare che potrebbero non pungere più solo periodo più caldo dell’anno, ma anche in pieno inverno.
A sostenere tutto ciò è un recente studio, pubblicato sulla rivista Ecology e condotta da un team di ricercatori dell’Università della Florida. Secondo l’autore della ricerca, Brett Scheffers, questi insetti, soprattutto nei luoghi più duramente colpiti dai cambiamenti climatici, potrebbero diventare un serio problema tutto l’anno e non solo in estate.
Nonostante le zanzare vadano in letargo in un determinato periodo dell’anno, ci sono zone sparse in ogni angolo del nostro pianeta che, a causa del cambiamento climatico stanno, vedendo un sorta di allungamento della stagione estiva e, di conseguenza, una riduzione di quella invernale.
Questo cosa dimostrerebbe?
Lo stesso Scheffer, insieme agli altri autori dello studio, hanno trovato delle risposte facendo alcuni esperimenti. Concretamente, essi hanno catturato più di 28 mila zanzare che fanno parte di 18 specie diverse nelle zone vicino a Gainsesville, situata proprio in un’area dove generalmente si mischiano climi subtropicali e temperati. I ricercatori, successivamente, hanno analizzato a fondo il comportamento di questi insetti durante tutti i momenti dell’anno e sono arrivati ad una conclusione, affermando: "Abbiamo scoperto che le zanzare coinvolte nel nostro studio assumono un comportamento tipico di un elastico e che l'intervallo di temperature che possono tollerare si estende e si contrae in diversi periodi dell'anno".
In breve, dopo diversi studi, è stato rinvenuto che le zanzare riescono a tollerare una maggiore gamma di temperature anche nelle mezze stagioni (primavera e autunno) quando comunque i valori notturni sono piuttosto freddi. Insomma, tutto ciò ci dimostra che mentre il cambiamento climatico rende i nostri autunni e inverni sempre più caldi, le zanzare si sono ben preparate ad essere più attive anche in quei periodi.
Si tratta di un’ulteriore minaccia che si aggiunge a una crisi climatica che stiamo ormai affrontando ormai da molti anni.