INCENDI IN MOLISE, DICHIARATO LO "STATO DI GRAVE PERICOLOSITÀ" - Molise Web giornale online molisano

Incendi in Molise, dichiarato lo "stato di grave pericolosità"

La Regione Molise, con decreto emanato dal presidente della Giunta, Donato Toma, ha dichiarato "lo stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi su tutto il territorio regionale", in vigore dal 16 luglio al 30 settembre. In questo periodo dovranno essere rispettate le prescrizioni contenute nel Piano regionale di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi. 
In particolare, sono vietate nelle pinete litoranee, nelle zone boscate e di pascolo, le seguenti attività: accendere fuochi di ogni genere, compresi quelli di pic-nic o campeggio, fatta eccezione per le aree appositamente gestite ed attrezzate, nel rispetto delle regole stabilite dalla Regione, far brillare mine o usare esplosivi, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli, usare motori, fornelli o inceneritori che producano faville o brace, fumare, gettare fiammiferi, sigari o sigarette accese e compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo di incendio. Vietato anche esercitare attività pirotecnica, accendere fuochi d'artificio, razzi di qualsiasi tipo o altri articoli pirotecnici, con alcune eccezioni: per l'accensione dei fuochi pirotecnici, è fatto obbligo agli Enti e/o Comitati organizzatori, di darne preventiva informazione, per il tramite del Sindaco, alla Sala operativa unificata permanente (Soup) e alle Forze dell'ordine competenti per giurisdizione con dettagliata descrizione delle misure preventive adottate per evitare l'innesco accidentale di incendi, nonché, l'indicazione sulla consistenza delle squadre di pronto intervento.