SISMA 2018, RIENTRANO A CASA DOPO TRE ANNI I CITTADINI CHE ABITANO SOTTO IL SERBATOIO DI MONTECILFONE - Molise Web giornale online molisano

Sisma 2018, rientrano a casa dopo tre anni i cittadini che abitano sotto il serbatoio di Montecilfone

 
Un importante passo avanti verso la normalità a Montecilfone dopo le scosse sismiche del 14 e del 16 agosto che provocarono la lesione del serbatoio idrico. Il Sindaco Giorgio Manes ha revocato l'ordinanza di sgombero degli immobili che erano minacciati dal rischio crollo. I lavori di messa in sicurezza sono terminati e i cittadini dopo 3 anni di autonoma sistemazione possono ritornare a casa loro. 
 
Le famiglie di Montecilfone –  dichiara Giorgio Manes – potranno immediatamente rientrare nelle loro abitazioni agibili, essendo riusciti a concludere l’iter di realizzazione dei lavori di adeguamento sismico del serbatoio idrico di Montecilfone, che è ritornato operativo e a norma. Con determinazione ed insistenza avevamo, come Amministrazione Comunale, pressato le strutture competenti affinché fossero attente alle esigenze dei nostri concittadini e solerti nello svolgimento di tutte le procedure necessarie a dare piena sicurezza al serbatoio idrico e posso riconoscere che vi è stato un forte senso di responsabilità da parte di tutti. Un particolare ringraziamento lo devo al Presidente della Giunta Regionale del Molise, Donato Toma, che ho avuto modo di sollecitare personalmente sulla questione e che si è impegnato concretamente, così come il Presidente di Molise acque, Giuseppe Santone, che in questi giorni è stato personalmente presente a Montecilfone per seguire le fasi del collaudo.” Ora l’Amministrazione Comunale di Montecilfone è impegnata anche a rendere operativo e realizzare il progetto finanziato, con oltre duemilioni e centomila euro, dell’intervento di consolidamento e messa in sicurezza del versante est del Comune di Montecilfone-zona Lame, messo a rischio da gravi fenomeni di dissesto idrogeologico.