ISERNIA, MANIFESTAZIONE PER LA GIORNATA INTERNAZIONALE DEL MERLETTO - Molise Web giornale online molisano

Isernia, manifestazione per la giornata internazionale del merletto

Successo indiscusso per la giornata internazionale del merletto, alla sua settima edizione,  che si è svolta in tutto il Mondo l’11 luglio.  Isernia ha risposto alla grande. Organizzazione impeccabile, quasi 100 merlettaie ( pzzgliare ) distribuite in un percorso che ha visto uno scenario incredibilmente suggestivo : il Centro Storico. Nella giornata della finale dell’Europeo di Calcio, il fermento si sentiva ovunque. Un’attesa spasmodica che ha visto una partecipazione oltre le aspettative.

Inizio alle 17,30, l’entusiasmo già a mille e si parte con il taglio del nastro, debitamente azzurro. Una Filomena Calenda emozionata, accompagnata dalla presidente dell’associazione delle merlettaie Isernine, Carmela Iavarone, la quale ha aperto la cerimonia, seguita poi dal Sindaco, Giacomo D’Apollonio.

Queste le parole del primo cittadino: «Necessita, anzi è d’obbligo dare la possibilità ad associazioni come quella delle merlettaie, di esprimersi. Noi saremo, sino a quando avremo la guida della Città, pronti a raccogliere ogni sfida ed ogni sollecitazione. A queste donne va il mio ringraziamento ed il nostro appoggio, senza se e senza ma. Grazie per quel che fate e che farete. L’Unesco è li a portata di mano. Vinceremo insieme, ne son sicuro».

«Identità, trasporto emotivo e continuità, queste le parole d’ordine per un’arte ultra millenaria. Da consigliere Comunale e da Assessore Regionale, queste saranno le mie prerogative. Isernia c’è ed io sarà la sua portavoce »- queste le parole di Filomena Calenda, prima del taglio del nastro.

Nel mentre la piazza di riempie, i vicoli pullulano di voci e di musica ritmata dai fuselli che le donne magistralmente maneggiano. Legacci, fili, spilli e tanta velocità. Questi i segreti per far si che il tombolo abbia successo e risponda all’esigenza passata della trasmissione e della tradizione. Poesia ed arte per una grande opportunità per la città di Isernia, per il Molise. Il Centro storico si veste a festa, la gente si emoziona, qualche lacrima viene raccolta in fazzoletti ricamati. Il successo è la gente che dopo aver favorito la visita di ogni angolo ed ogni postazione rallegrata dalla condizione di conoscenza e partecipazione si avvia sino alla piazzetta di Santa Maria delle Monache dove il finale è davvero con il botto. Soave accoglienza da parte della musica inebriante di Lino Rufo, tanti “ palloni “ che ospitano il tombolo e le sue figure, tanta allegria e soprattutto, tanta gente. E’ vittoria come subito dopo è stata per la Nazionale di Calcio. Ormai è simbiosi ormai le vittorie partono dal Molise per un futuro da Campioni, per un futuro Unesco. .