TORELLA DEL SANNIO. TRUFFE ON LINE E GUIDA IN STATO DI EBREZZA, DENUNCIATE DUE PERSONE - Molise Web giornale online molisano

Torella del Sannio. Truffe on line e guida in stato di ebrezza, denunciate due persone

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Torella del Sannio, hanno fatto luce su un soggetto di origine campana, dedito ad attività truffaldine attuate sulla rete.

Il giovane, un 21enne dell’hinterland napoletano, era solito porre in vendita su piattaforma social, le più svariate tipologie di prodotti, dai cellulari agli pneumatici per auto, oppure cosmetici e/o profumi.

Proprio in questo bazar da copertina si è imbattuta una ragazza residente nel piccolo comune molisano, che dopo aver visto alcuni elettrodomestici che le interessavano, intavolava la trattativa che si concludeva con la ricarica di carta di credito prepagata, dell’importo di euro 500,00.

Di li il calvario che si concludeva negli uffici della Stazione Carabinieri, ove la ragazza si recava, esausta e ormai certa che non avrebbe mai più ricevuto la merce ordinata, atteso lo stato di insolvenza del venditore.

I militari raccolta la denuncia e le prime informazioni, attivavano una certosina ricostruzione della vicenda, riuscendo ad individuare la carta di credito, il suo intestatario e reale utilizzatore, nonché la transazione eseguita dalla vittima.

Il giovane, risultato già con precedenti specifici, risponderà all’Autorità Giudiziaria del reato di truffa (ex art. 640 c.p.) e la giovane vittima potrà rivalersi nei sui confronti per riottenere il maltolto.

In tema di incidentalità stradale, invece, la decorsa notte, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile, ricevuta la segnalazione di un utente della strada che aveva notato un’autovettura procedere a velocità sostenuta ed a zig zag sulla strada statale, riesce ad intercettare l’uomo ed a fermarlo all’ingresso di Bojano.

All’atto del controllo, il conducente ha manifestato da subito la sintomatologia connessa all’uso di bevande alcoliche e l’immediato accertamento etilometrico ha evidenziato un tasso di 1,70 g/l, di gran lunga superiore al limite consentito.

Per l’uomo, un 59enne bojanese, è risultato inevitabile il deferimento all’Autorità Giudiziaria, il ritiro della patente di guida e il sequestro del veicolo.

Da Via Croce, il Comandante della Compagnia Carabinieri, Capitano Edgard Pica, sottolinea l’importanza delle segnalazioni, quanto la loro tempestività, assicurando una intensificazione dei controlli, specie sui tratti di strade statali, in particolare nei fine settimana, per arginare il problema dell’incidentalità stradale, che rimane ancora tangibile.