MISURA PER MISURA: LA COMPAGNIA STABILE RIPARTE COL BOTTO - Molise Web giornale online molisano

Concerto all'alba di Simone Sala al MAC, appuntamento con musica, arte e cultura: il 18-19 a Oratino

DIRETTA

Misura per misura: la Compagnia stabile riparte col botto

Ieri al "belvedere" di Montagano è andato in scena lo spettacolo "Misura per misura" di William Shakespeare; evento organizzato dalla Compagnia Stabile del Molise. 
Fin dall'inizio l'esibizione ha saputo catturare lo spettatore con intensità e irriverenza grazie non solo al talento eccelso degli attori coinvolti ma anche dalla location e dalle musiche sapientemente scelte e perfette per ogni situazione proposta dall'opera. "Misura per misura" ti catapulta nella Vienna di inizio Novecento dove il Duca insieme ai suoi Vicari introdussero una legge che puniva, addirittura con la morte, l'adulterio e la prostituzione e in tutto queste trame pseudo-legislative a farne le spese è il povero Claudio colpevole di peccati carnali che venne imprigionato in attesa della pena capitale; in tutto ciò sua sorella Isabella, prossima ai voti in convento, vuole convincere i padroni della città a liberare il fratello; ovviamente la trama non è solo questa ma è anche molto ma molto altro condita da altri meravigliosi personaggi carismatici  che rappresentano tutte le sfumature di una società neo novecentesca divisa tra la ricchezza e la povertà, tra il sacro e il profano e tra la fedeltà e l'egoismo. 
Una delle cose che mi ha colpito maggiormente è stata la capacità di ogni attore di interpretare con disinvoltura più ruoli in un modo estremamente camaleontico e convincente.  Questo spettacolo è letteralmente una gioia per i sensi e per l'anima; non mi resta che fare solo i complimenti alla compagnia Stabile che come sempre è sinonimo di qualità e competenza.
 
di Simone d'Ilio