MOLISE, CONTINUA IL SUCCESSO DELLA RACCOLTA FIRME PER L'EUTANASIA LEGALE - Molise Web giornale online molisano

Molise, continua il successo della raccolta firme per l'Eutanasia legale

L'Eutanasia legale è ad oggi uno dei temi più caldi: in tutta Italia dal 30 Giugno l'associazione Luca Coscioni, supportata da partiti e movimenti, ha dato il via ad una campagna di raccolta firme il cui scopo è quello di raggiungere 500mila firme entro il 30 settembre per poter poi passare ad una consultazione referendaria. 
L'obiettivo dichiarato della campagna è una parziale abrogazione dell’articolo 579 del codice penale, in particolare il passaggio che si riferisce all’omicidio del consenziente in cui “chiunque cagiona la morte di un uomo, col consenso di lui, è punito con la reclusione da 6 a 15 anni”
Tutta la penisola ha risposto con partecipazione, tanto che i numeri degli ultimi giorni dicono che sono state raccolte 100mila firme; un trend positivo che sembra trovare riscontro anche in Molise, dove i numeri ci dicono che sino ad ora le firme sono state 700 solo ai gazebo, premiando il lavoro dei tanti comitati nei principali centri della regione per sensibilizzare sulla questione e garantire a tutti la possibilità di firmare.
Per il Molise è l’avvocato Matteo Fallica, consigliere comunale di Petacciato, il referente per la campagna sull’eutanasia legale, il quale al momento di accettare aveva affermato: “Si tratta di una battaglia di legalità e per i diritti di ciascuno di noi”. 
La raccolta firme molisana sembra rispecchiare, anche dalle parole del suo referente, pienamente lo spirito del referendum, portato avanti con coraggio attraverso lo slogan "Per vivere liberi fino alla fine”; lo spirito di combattere un Parlamento che, dall'atto di disobbedienza civile di Marco Cappato nel 2019, sceglie di non scegliere. 
 
di Denise Michela Pengue