GREEN PASS OBBLIGATORIO. FAVOREVOLI O CONTRARI? #MOLISECHETORNI - Molise Web giornale online molisano

Green pass obbligatorio. Favorevoli o contrari? #molisechetorni

Di Rossella Ciaccia
#molisechetorni
Se ne sta discutendo tanto in questi ultimi giorni. La risalita dei contagi, la variante Delta, i no vax e chi, invece, ancora aspetta di essere chiamato per la prima dose di vaccino.
Insomma anche l'Italia vorrebbe puntare al modello Francia ed inserire, dunque, il green pass obbligatorio.
Proprio in questi giorni, si stanno decidendo in un certo qual modo le sorti dell'Italia e soprattutto la libertà di uno stato definito "democratico" .
Ma proviamo ad analizzare i pro e i contro del green pass, anche e soprattutto rapportato ad una regione come il Molise:
Iniziamo col dire che non è questione di essere pro vax o no vax, ma semplice questione di vivere in una Repubblica che in quanto democratica dovrebbe tutelare la libertà di ogni singolo cittadino.
Certo si potrà dire, come fanno in molti che " non si tratta di libertà, poichè la mia libertà finisce dove inizia quella dell'altro... "  e discorsi simili.
Tutto molto giusto e molto saggio. Ma siamo davvero proprio sicuri che introdurre il Green pass obbligatorio sia davvero la scelta più giusta? Davvero ci sarebbero solo vantaggi? 
Prendiamo la nostra regione. Una terra dove il turismo rappresenta solo una piccola "fetta di torta", l'economia principale è quella rurale e la maggior parte sono negozietti e botteghine dove i piccoli commercianti faticano a pagare le bollette e arrivare a fine mese.
In questi ultimi anni, tra la crisi economica e quella pandemica, molte sono state le attività  costrette a chiudere le serrande, e quelle che sono ancora aperte non se la passano certo bene.
Ma non è tutto.  Se una persona, per una qualunque ragione è impossibilitata a fare il vaccino ( perchè non vuole, perchè non può, perchè... perchè siamo ancora in uno stato libero e in quanto tale si può ancora scegliere liberamente della propria vita), il risultato non sarà certo quello di convincersi a vaccinarsi, bensì di evitare tutti quei luoghi ( bar, ristoranti, palestre cinema, teatri e quant'altro), in cui appunto senza il pass vaccinale non si può entrare. 
Questo come risultato, porterebbe ad una maggiore crisi economica, specie in una regione come il Molise, in cui i danni economici e pandemici sono già abbastanza alti.
Se io sto ancora aspettando la prima chiamata per il vaccino, ad esempio, non potrò comunque frequentare bar, ristoranti ecc... fino a che non sarò vaccinato. Se io sono un abituè dei locali, per questi ultimi sarà un'entrata in meno, e così varrà la stessa regola per altri non, o non ancora vaccinati. 
Se io non sono vaccinato, o non ancora, sceglierò di andare a correre all'aria aperta piuttosto che andare in palestra. Sceglierò di prendere il caffè, l'aperitivo, la pizza o la cena a casa mia piuttosto che al ristorante. Ne guadagnerà il mio portafoglio ma ne perderà quello dell'attività.
Questi sono solo alcuni di esempi, ma ce ne sarebbero molti altri da fare.
Detto ciò, ci tengo a precisare e sottolineare che non sono nella maniera più assoluta una no vax, ma al contrario una sostenitrice dei vaccini, ma anche e soprattutto una sostenitrice della libertà individuale del singolo in uno stato democratico e non dittatoriale.
Abbiamo votato la Repubblica perchè volevamo essere liberi, ed ora vogliono impedirci di essere liberi con un passaporto vaccinale senza il quale la libertà sarà solamente un utopia.
E voi sareste favorevoli o contrari ad un'eventuale obbligo del pass vaccinale?
#molisechetorni