VIOLENZA SULLE DONNE, ARRIVA LA PROPOSTA DAL TAVOLO: VOGLIAMO CAMBIARE IL NOME IN VIOLENZA DI GENERE - Molise Web giornale online molisano

Violenza sulle donne, arriva la proposta dal tavolo: vogliamo cambiare il nome in violenza di genere

Di Viviana Pizzi
Si è riunito questo pomeriggio, presso la Sala Parlamentino di Palazzo Vitale, il Tavolo di Coordinamento regionale per la prevenzione e il contrasto di ogni forma di violenza contro le donne, coordinato dal presidente della Giunta regionale, Donato Toma. 
Insieme al governatore, erano presenti l’assessora  regionale alle Politiche sociali, Filomena Calenda, e le diverse rappresentanze che compongono l’organismo tra cui le consigliere regionali di minoranza Micaela Fanelli e Patrizia Manzo, la vicesindaca del Comune di Campobasso Paola Felice e la presidente della Commissione pari opportunità Maria Grazia La Selva che aveva chiesto a Toma tale convocazione. C'erano anche le consigliere di parità Giuditta Lembo e Giuseppina Cennamo. C'era anche una rappresentante del mondo scolastico che ha sottolineato l'ottimo lavoro sul tema di Liberaluna e Cittadinanza Attiva. L' incontro è stato caratterizzato da un confronto e da proposte delle quali si è preso atto e che saranno affrontate nella prossima riunione.
 
Tra queste quella di cambiare l' articolo 9 della legge che costituiva il tavolo, che denominava lo stesso  interistituzionale contro la violenza sulle donne. Su impulso di chi ha confuso la denominazione il presidenteToma , condiviso dalla maggioranza delle persone presenti ha proposto di nominarlo tavolo contro la violenza di genere, eliminando la dicitura donne e inserendo nello stesso le tematiche lgbt. 
 
La modifica, che verrà discussa nella prossima seduta, incontra il favore di chi si riconosce nel femminismo liberale ma non certo di chi vorrebbe che le donne restassero le prime da tutelare e che non diventino un colore dell' arcobaleno lgbt.
 
In particolare la presidente della Commissione Maria Grazia La Selva ha ringraziato Toma per aver convocato il tavolo. Durante il quale la consigliera Micaela Fanelli le ha contestato il doppio ruolo di presidente della Commissione e di presidente di Liberaluna Onlus, associazione che si occupa proprio di violenza sulle donne. Le due cariche però sono entrambe gratuite e la stessa nomina in commissione di La Selva è risultata non impugnabile.
 
Durante la riunione dalla stessa commissione è stato chiesto anche l' elenco dei Cav accreditati dalla Regione Molise. Elenco puntualmente fornito e che alleghiamo.  
 
Si prevede una prossima riunione molto intensa presieduta dall'assessora Calenda. La convocazione verrà fatta ancora una volta dal presidente della Regione.