FERRAGOSTO CON EMERGENZA IDRICA A SAN SALVO E VASTO, PREFERITE LE METE TURISTICHE MOLISANE - Molise Web giornale online molisano

Ferragosto con emergenza idrica a San Salvo e Vasto, preferite le mete turistiche molisane

Disagi a San Salvo Marina e a Vasto a causa della rottura di una conduttura d'acqua. I due paesi del basso Abruzzo potrebbero senza risorsa idrica per tutta la giornata di ferragosto come anticipato sui social dalla sindaca di San Salvo. 
 
“La situazione descritta è davvero critica e sono preoccupata: è una vera calamità. Per terminare i lavori di sostituzione della parte di rete distrutta dal mezzo agricolo si dovrà attendere fino a domenica. Ho chiesto l’invio delle autobotti perché abbiamo bisogno che venga fornita l’acqua in questi due giorni. Siamo in costante contatto con il prefetto di Chieti Forgione, con il Consorzio di Bonifica Sud, l’Arap Servizi e la Sasi.”. A dichiararlo la sindaca di San Salvo Tiziana Magnacca dopo l’episodio accaduto ieri pomeriggio nelle campagne di Cupello dove si è verificata la rottura dell’adduttore principale.
“Al Prefetto, che ha dimostrato come sempre grande capacità di ascolto e vicinanza a noi sindaci, ho chiesto di fare tutto il possibile per mettere i miei concittadini, alle attività turistiche e i numerosi ospiti estivi nelle condizioni di dover sopportare il minor disagio. Ancora una volta il prefetto era ben informato della situazione di Vasto e San Salvo e già da ieri ha sollecitato gli interventi necessari; sta lavorando per sostenerci nella richiesta di messa a disposizione della nostre comunità di tutto l’apparato di Protezione civile regionale . Ho chiesto l’invio di autobotti per assicurare al più presto la distribuzione dell’acqua: è questa la priorità”.
“Sono vicina a tutti i miei concittadini, ai turistici residenti in questi giorni nella mia città e agli operatori che in questi giorni avrebbero dovuto lavorare al massimo delle loro possibilità. Non esiterò a intraprendere tutte le iniziative, se sarà necessario, perché si possa avere acqua dai rubinetti” conclude il sindaco.