VACCINI COVID, OMS: "NO ALLA TERZA DOSE. PRIMA VACCINARE TUTTI, EVITARE NUOVE VARIANTI" - Molise Web giornale online molisano

Vaccini Covid, Oms: "No alla terza dose. Prima vaccinare tutti, evitare nuove varianti"

La presa di posizione è arrivata dopo la decisione da parte delle autorità americane di rendere disponibile un'iniezione di richiamo per tutti i cittadini a partire dal 20 settembre.

"Al momento i dati non indicano il bisogno di una terza dose" di vaccino anti-Covid. Lo ha dichiarato in conferenza stampa Soumya Swaminathan, chief scientist dell'Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità), sottolineando che al momento la priorità deve essere quella di aumentare le coperture nei Paesi che ancora non hanno avuto accesso ai vaccini. L'esperta ha poi ribadito che iniziare con i "booster" con buona parte del mondo ancora non immunizzata potrebbe essere addirittura controproducente. "Ci opponiamo fermamente alla terza dose per tutti gli adulti nei Paesi ricchi, perchè non aiuterà a rallentare la pandemia. Togliendo dosi alle persone non vaccinate i booster favoriranno l'emergere di nuove varianti", ha aggiunto Swaminathan. 

La netta presa di posizione dell’Oms arriva in concomitanza con la decisione degli Stati Uniti di procedere con la terza dose già dal 20 settembre. Ad annunciarlo è stata una nota diramata mercoledì e firmata dalla direttrice dei Centri per la prevenzione delle malattie (Cdc) Rochelle Wakensky e dal capo della Food and Drug Administration (Fda) Janet Woodcock. L’ulteriore richiamo di Pfizer o Moderna verrà somministrato otto mesi dopo la seconda dose. Non è stata invece presa una decisione sull’opportunità o meno di una seconda dose del vaccino di Johnson&Johnson.